Utente 134XXX
salve ho un problema con mio figlio di 17 anni dopo vari attacchi di tachicardia e alcuni esami fatti nella mia citta ( benevento) e stato riscontrato il ventricolo destro piu grande di quello sinistro. il medico ci ha rassicurati che il problema si sarebbe risolto nel tempo, con la crescita del ragazzo. questi esami sono stati fatti circa due anni fa e tutt'ora anche se in modo sporadico mio figlio soffre ancora di questi disturbi di tachicardia.Non sapendo come comportarmi vorrei che lei mi indirizzasse la strada più idonea da percorrere in quanto il ragazzo vorrebbe fare attività sportiva,palestra e quantaltro.Non sapendo se una qualsiasi attività fisica potrebbe essere pericolosa per il racazzo,le chiedo un suo parere approfittando naturalmente della sua cortese attenzione. Restando in attesa di una risposta. le porgo i miei saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Enzo Boncompagni
28% attività
0% attualità
12% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Credo che questa situazione debba essere attentamente valutata, amico di Benevento. E di certo, prima di parlare di attività sportiva, sarà bene fare una diagnosi di origine. Impossibile in queste condizioni. Cordiali saluti.