Utente 145XXX
Buongiorno, vorrei gentilmente fare presente il mio problema perchè non sto più capendo niente. A Sant'Ambrogio dello scorso anno sono caduto sciando e mi sono procurato una grave lussazione del quarto dito della mano sinitra, praticamente le ossa sono diventate parallele (tra la seconda e terza falange). Dopo circa 2 ore e dopo le lastre mi è stato riposizionato il dito e steccato per circa 10 giorni. Dal momento dell'incidente sono passati ad oggi quasi 2 mesi ed il mio dito è ancora gonfio e la mobilità limitata, non riesco ne a chiuderlo ne a stenderlo completamente. Mi domando cosa devo fare! Il fisiatra mi ha detto di fare un'ecografia (tempi d'attesa lunghissimi) per vedere i tendini e la capsula articolare se sono da operare mentre un ortopedico mi ha detto semplicemente di fare fiseoterapia. Come devo procedere? Sono in crisi e vorrei solamente che il mio dito tornasse normale come prima e capire se è il caso d'intervenire chirurgicamente. Lo so che senza lastre e con la mia spiegazione sarà difficele darmi una risposta adeguata ma comunque vi vorrei ringrazie per tutti i consigli che mi vorrete dare. Grazie mille.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
16% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
La lussazione di qualsiasi articolazione, perché si verifichi, comporta la lacerazione delle strutture capsulari e legamentose, che cicatrizzandosi, provoca sempre una certa limitazione del movimento proprio perché il tessuto cicatriziale non ha le caratteristiche necessarie per consentire l'escursione articolare. Una fisioterapia mirata può concedere nel tempo un miglioramento, che però è difficilmente prevedibile per tempi e modi. Le consiglio, piuttosto che un'ecografia che deve fare poi comunque vedere a un ortopedico, dii sottoporsi a una visita specialistica presso un ortopedico che si occupi di chirurgia della mano: a Milano vi sono molte strutture, fra le quali il Centro di Chirurgia della Mano del Galeazzi, oppure l'UO Chirurgia della Mano del Centro Studi Mano di Sesto San Giovanni http://www.centrostudimano.it/HOME.html , oppure la Chirurgia Plastica del Policlinico San Donato http://www.sandonato-gsd.it/specialita_dettaglio.php?sc_id=576&campo=sc_desc_clinica&ncampo=ATTIVITA%20CLINICA
E' possibile che sia sufficiente una terapia fisica, tuttavia è prevedibile che l'articolazione rimanga comunque un po' più grossa delle altre e possa avere qualche limitazione nel movimento; l'importante è recuperare il più possibile il movimento e non avere dolore.
Cordiali saluti