Utente 145XXX
La nostra bimba di quasi 5 anni soffre dallo scorso anno di attacchi di TPSV. In 9 mesi ne ha avute 4 per le quali siamo ricorsi in pronto soccorso
1^ RIENTRATA CON MANOVRA VAGALE DIVING con ghiaccio
2^ rientrate con manovra vagale diving
3^ somministrata adenosina. Non ha avuto successo rientrata dopo 10 min. spontaneamente
4^ somministrata adenosina. Non ha avuto successo, rientrata dopo manovra vagale diving

L'holter e ecografia cardiaca risultano nella norma. Ci hanno parlato di un farmaco (credo si chiami Flecaminide) con gravi effetti collaterali e con efficacia limitata. Cosa sugerireste? Quali sono secondo la vostra esperienza le manovre vagali o i farmaci che potrebbero essere più adeguati sia per urgenza che come terapia continuativa.
Ringrazio anticipatamente chi avrà la gentilezza di rispondere.


Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
la comparsa sporadica di TPSV, può essere prevenuta, almeno teoricamente solo con terapia farmacologica, tra cui la fleicanide è un farmaco comunemente utilizzato, oppure essere eliminata mediante uno studio elettrofisiologico. La complessità del caso è meritevole di approfondimenti diagnostici in un reparto di cardiologia pediatrica. Si consulti con un collega di riferimento sulla struttura più idonea al caso.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 145XXX

Iscritto dal 2010
Grazie dott. Martino per la risposta rapida.

Desidererei chiederle se lo studio elettrofisiologico equivale all'ablazione? Da che età può essere fatto?

Dimenticavo di dire che abitiamo in provincia di Treviso.

Grazie e cordiali saluti