Utente 145XXX
Salve, sono una ragazza di 32 anni e fin da piccola mi ammalavo alle tonsille con la frequenza di 2/3 volte l'anno.
Dal novembre scorso invece ho iniziato ad ammalarmi con la frequenza di 20 gg e dopo varie cure antibiotiche, tamponi faringei (positivo streptococcoA) e analisi del sangue (TAS 600 poi salito fino a 800 nonostante le cure), ho eseguito una visita otorino e mi hanno messo in lista per una tonsillectomia.
Il mio medico di base e anche l'otorino mi hanno più volte chiesto se avevo altri sintomi ma gli ho sempre risposto di no ma è da 3 gg che ho dei dolori nella zona lombale (non forti ma fastidiosi).
All'inizio ho pensato ad una lombosciatalgia ma il dolore non passa neanche da distesa o con antidolorifici blandi (tachipirina-mesulid).
Allora ho eseguito il test delle urine ed ha rilevato presenza di emazie intere (2+). Adesso ho iniziato a bere molto e sto meglio ma la mia domanda è:
ci può essere correlazione tra streptococco e microematuria?
Ringrazio anticipatamente.
MICHELA

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Filippo Mangione
28% attività
0% attualità
16% socialità
PAVIA (PV)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,

dalla storia che lei racconta vedo difficile una correlazione tra la microematuria e lo streptococco, in assenza di proteine nell'esame urine (proteinuria), alterazioni della creatininemia, ipertensione.

Sono consigliabili comunque un'ecografia addominale e l'esame morfologico delle emazie nelle urine.
[#2] dopo  
Utente 145XXX

Iscritto dal 2010
grazie