Utente 145XXX
cari dottori,non avevo mai avuto problemi di erezione o di mancata eiaculazione,purtroppo ultimamente è un dramma che mi sta succedendo un pò troppo spesso...dopo una consultazione col mio medico di fiducia,ho fatto delle analisi di vario genere,tra cui:testosterone libero,risultato 4,10 e testosterone(eclia)2,90.In seguito ai risultati delle analisi,il mio andrologo mi ha cconsigliato una terapia di:testoviron 25o ml intramuscolo,una ogni 15 giorni per 2 mesi e cialis 20 ml una ogni 3 giorni per 2 mesi.A fine terapia il mio livello di testosterono (eclia) era di 1,92(quindi ancora più basso di prima)e il mio andrologo mi ha dato la seconda terapia che consiste nel prendere testovis 100ml intramuscolo una a settimana per 2 mesi,exerex bustine una al giorno per 2 mesi e cialis 5 ml una al giorno per 2 mesi...i risultati sono che a livello di erezione,ho notato dei miglioramenti,mentre per quanto riguarda l'eiaculazione,i problemi sono rimasti uguali...le mie domande sono:se a fine terapia il testosterone è ancora basso,devo cambiare andrologo?se il testosterone torna al suo normale livello,non avrò più problemi di erezione e di eiaculazione?e se tornasse ai suoi livelli,dovrei continuare a prendere il cials e il testovis,se si, per quanto tempo ancora?...è possibile che non ci siano altre soluzioni terapiche per il mio problema?e oltre al testovis e il testoviron,quanti altri tipi di testosteroni esistono?grazie anticipatamente e aspetto vostre notizie...

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,ho la sensazione che non abbia incontrato un andrologo specialista e,personalmente,vorrei conoscere l'eta' dello stesso...in quanto,
alcuni dei prodotti prescritti sono quasi fuori produzione...Ritengo che una diagnosi andrologica della funzione erettile non debba e non possa essere limitata al solo aspetto ormonale ma debba approfondirsi anche sul piano
vascolare.Quanto alle nuove molecole di testosterone,negli ultimi anni,ne sono entrate in commercio sei,sette,alcune delle quali con caratteristiche
farmacologiche peculiari.A questo punto,e' chiaro che Le consiglierei di
consultare un andrologo dedicato che,oltre ad un approfondimento diagnostico,soddisfi le Sue (leggittime) perplessita' e ristabilisca il benessere sessuale perduto.Cordialita'.