Utente 119XXX
Salve dottore,mia madre si è recata alla guardia medica e le hanno dignosticato il giradito con relativa cura(ittiolo ed antibiotico).
Il dito si presenta gonfio,con ferite infette,livido e con difficoltà di mobilità.
Successivemente si è ricordata di avere preso una botta al dito,allora si chiedeva se per caso,oltre all'infezione,visto il colore bluastro potesse essere rotto.Salutandola la ringrazio.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
16% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
La diagnosi viene posta in base all'esame obiettivo e all'anamnesi, cioè alla descrizione da parte del paziente di come sia insorta la sintomatologia, da quanto, ecc.
Se il dito ha segni clinici che suggeriscono la perionichia (o patereccio o giradito) e il paziente tace il trauma è impossibile sospettare una frattura. E'però anche impossibile decidere da qui, senza aver visto il dito, se vi possa essere una frattura. Se il dolore è comparso nell'immediatezza del trauma è possibile che vi possa essere anche una frattura, ma se il dolore invece è comparso nei giorni successivi insieme ai segni di infiammazione e infezione la frattura è meno probabile. L'unica cosa da fare è tornare dai medici e dichiarare di aver trascurato una informazione importante. Decideranno loro se occorra un accertamento radiografico
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 119XXX

Iscritto dal 2009
Grazie,per la risposta dettagliata ed immediata.
Distinti Saluti.