Utente 213XXX
Salve dottore, chi le scrive è una ragazza di 19 anni.
Inizio con il dirle che ho praticato sport fin da bembina a livello agonistico(Ginnastica artistica, atletica leggera),circa 2 anni fa durante gli allenamenti ho cominciato ad avvertire dei fortissimi mal di testa e mancanza di fiato inusuale.
Alla visita per l'idoneità sportiva mi hanno riscontrato valori pressori elevati, quindi ho effettuato un monitoraggio della PA per 24 ore dal quale è risultata una PA media di 158/99 con picchi di 120/200. Quindi sono stata ricoverata per ricercarne le cause, ma mi hanno dimessa con la diagnosi di ipertensione essenziale severa, e conseguente terapia farmacologica(ACE inibitore+diuretico, betabloccante(atenololo).
Vista la mia giovane età circa tre mesi dopo mi sono rivolta ad un altro centro, risultato:ipertensione essenziale e microalbuminuria.
In seguito sono comparse altre manifestazioni, quali artralgie, eritemi, febbricola, fenomeno di Raynoud, noduli sottocutanei, anemia, ed innalzamento dei valori pressori e dei valori della proteinuria che comunque sono oscillanti. Vengo ricoverata nuovamente, effettuo un nuovo monitoraggio della PA che risulta mal controllata, con un picco di addirittura 280/127! Aumentano il dosaggio dell'ace inibitore+diuretico, cambiano betabloccante e ne aumentano il dosaggio in seguito. Effettuo un ecocardiogramma, (l'anno precedente normale a parte un prolasso della mitrale con lieve rigurgito ed anche rigurgito tricuspidale) dal quale è risultata un'ipertrofia della parete posteriore del ventricolo sx 29mm e del setto iterventricolare 20mm. La frazione di eiezione è del 52% contro il 69% dell'anno precedente, E/A 1.0 e DT 204ms.Lei cosa ne pensa? E'possibile pur essendo in trattamento? Sono abbastanza demoralizzata in quanto credono che sia una malattia del tessuto connettivo, ma dagli esami non risulta a parte l'abbassamento di C3 e C4. Quindi per ora non si fidano a darmi il cortisone. Spero mi possa dare qualche consiglio o spiegazione. La ringrazio di cuore.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Paolino Brindicci
24% attività
0% attualità
8% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2007
da quello che mi ha raccontato, non rilevo nessun accertamento a livello renale, come il dosaggio dell'acido vanilmandelico o un eco doppler delle arterie renali.... Se è cosi' non commento......a buon intenditor. Mi faccia sapere, sono curioso. Cardiali saluti.