Utente 145XXX
Buongiorno,
ho eseguito due esami Holter a distanza di un mese e mi sono stati evidenziati alcuni blocchi di primo e secondo grado (tipo Mobitz I), in prevalenza notturni (solo durante il primo esame ne ho avuto uno diurno, all'ora di pranzo).
Eseguendo poi altre visite cardiologiche, quali test da sforzo e ecocardiogramma,
si è rivelato tutto pressochè nella norma, fatta eccezione per una evidente ipertensione in basale: 140/100. Il medico mi ha prescritto pertanto 25g di atenololo al giorno da prendere la mattina presto. Mi chiedo preoccupato, prima di iniziare la cura: ma i beta-bloccanti sono indicati in presenza di blocchi atro-ventricolari?
Grazie per l'attenzione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, in effetti in base al suo scritto, il farmaco prescritto, sebbene a dosaggio più che dimezzato, non è proprio indicato nel caso come il suo. Richieda le giuste delucidazioni al collega e sull'eventuale cambio di terapia.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 145XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio per la risposta.
Da quanto ho capito, il mio cardiologo ritiene che prendendo il farmaco la mattina, non dovrei avere brutte sorprese, in quanto i BAV si verificano di notte.
Ma, mi chiedo, cosa potrei rischiare?