Registrati | Recupera password
0/0

Masturbazione e spermatozoi

(archivio consulti: per vedere la pagina aggiornata clicca QUI)
  1. #1
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2009

    Masturbazione e spermatozoi

    egreggio dott.re..innanzi tutto grazie per il suo contributo ke ci offre..le volevo fare una domanda..ma piu' ke altro e' una curiosita' dovuta alle dicerie ke si dicono in giro..per capire se sono vere o false..la mia domanda e': ma e vero ke la masturbazione maschile (3.4.5. volte a settimana), a lungo andare indebolisce gli spermatozoi? e con la masturbazione, e vero ke poi si avranno problemi di vista, xke essa tendera' a diminuire? ma poi vorrei capire...ke differenza c'e tra la masturbazione e un rapporto normale, nel senso ke entrambi alla fine non hanno lo stasso risultato e cioe' il raggiungimento dell'orgasmo e quindi la iaculazione?



  2. #2
    Indice di partecipazione al sito: 1779 Medico specialista in: Chirurgia generale

    Perfezionato in:
    Urologia
    Andrologia

    Risponde dal
    2008
    Caro signore,
    la masturbazione non indebolisce gli spermatoi,. Da un punto di vista biochimico il rapporto sessuale innalza più della masturbazione endorfine e testosterone durante orgasmo, e quindi dopo uno si sente più soddisfatto.


    Dr. Giorgio Cavallini http://www.andrologiacavallini.it
    http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/ www.azoospermia.altervista.org

  3. #3
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2009
    quindi non incide neanke su un discorso vista...? ma cmq...la masturbazione ha delle contro indicazioni? grazie..e scusi per il disturbo..



  4. #4
    Indice di partecipazione al sito: 5470 Medico specialista in: Urologia
    Patologia della riproduzione umana
    Andrologia

    Risponde dal
    2006
    Caro lettore,

    certo che no...ma da chi ha ricevuto tutte queste informazioni un pò "antiche ed anacronistiche" sulla masturbazione?

    La informo che oggi la masturbazione è considerata, sempre e soprattutto in un giovane maschio, l'inizio ed il modo per fare le "prove generali" che gli permetteranno poi di manifestare e "praticare", senza problemi ed inutili ansie, tutte le varie e diverse manifestazioni che caratterizzano una regolare attività sessuale.

    La sua ultima affermazione poi sulla "non differenza" da un punto di vista "fisiologico" tra le due manifestazioni che caratterizzano ripeto una normale vita sessuale di un maschio poi conferma il falso "problema" da lei sollevato.

    Un cordiale saluto.


    Giovanni Beretta M.D.
    http://www.andrologiamedica.org
    http://www.centrodemetra.com


Discussioni Simili

  1. Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 27/01/2010, 15:42
  2. Per il dott . beretta
    in Andrologia
    Risposte: 17
    Ultimo Messaggio: 09/02/2010, 09:58
  3. Paure fondate?
    in Andrologia
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 22/01/2010, 16:55
  4. Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 12/02/2010, 14:03
  5. Raggi x e spermatozoi
    in Andrologia
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 18/02/2010, 11:00
ultima modifica:  16/07/2014 - 0,09        © 2000-2011 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896