Utente 106XXX
Cari dottori,sono un ragazzo di 25 anni e vorrei sottoporre alla vostra cortese attenzione il mio problema...Dunque, due anni fa ho avuto una forte prostatite, facendo tutte le analisi del caso..ecografia, esplorazione rettale,eseguita dallo specialista, spermiocoltura esame urine completo ecc ecc.....

Dall'ecografia usci fuori che la prostata era ai limiti della norma ma presentava delle micro calcificazioni(e in quel periodo avevo lo sperma rosso vivo)... comunque sia..invece l'esame dello sperma risultò positivo "candida" che fu trattata con degli antibiotici mirati risultanti dall'antibiogramma, per diverso tempo... dopodichè l'urologo che consultai mi prescrisse topster 15gg e deprox500 per 3 mesi.

Bene a fine terapia i miei problemi erano come spariti..

A dicembre di quest'anno "2009" il problema si è ripresentato mi sono recato dal medico curante il quale mi disse di ripetere la cura... ovvero topster15gg 2 volte a di..e deprox 2cps al di per 3 mesi... ad oggi lo sperma non è più rosso vivo ma di colore scuro...non scurissiimo ma scuro... adesso son 4 volte che me ne accorgo dopo un rapporto... Ah ci tengo a precisare che nei mesi scorsi ho abusato di bevande gassate, fritture, cibi piccanti(beh sotto feste chi non abusa :P) ecc ecc...
l'ho fatto perchè credevo d'aver sconfitto la prostatite ma aimè mi sono ricreduto....

Adesso mi sono regolarizzato sia col cibo con l'attività fisica, vita sessuale regolare(non ho mai praticato coito interrotto)..ma l'unica cosa che ho ancora è lo stress dovuto a molteplici cause... ma piano piano spero di eliminare anche quello..

Premetto che non altri tipi di disturbi, ne dolori prima durante e dopo l'eiaculazione, nè bruciori, nè problema di erezione e nè niente....

A questo punto le mie domande sono queste:

1- devo ripetere le analisi dello sperma perchè il colore marroncino può essere causato da qualche altro battere?

2- può essere sangue che è ristagnato nella prostata e che piano piano sto eliminando.

3- il deprox va bene come farmaco? Si può prendere oltre ai 3 mesi?

In attesa di una vostra gentilissima risposta colgo l'occasione per porre i migliori saluti a voi che fate un ottimo lavoro e tutto lo staff di medicitalia, sito utilissiimo e di aiuto a milioni di perdone.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,
verisimilmente lei ha delle periodiche emospermie (con sangue più o meno "rosso"), sostenute dalle calcificazioni prostatiche. Questa è una condizione benigna, con cui penso che sostanzialmente dovrà convivere.
[#2] dopo  
Utente 106XXX

Iscritto dal 2009
caro dottore pescatori..
Innanzi tutto grazie mille per la sua celere risposta....In ogni caso non è una bella cosa convivere con questa condizione(se cosi possiamo chiamarla) ma visti i risultati non posso fare altro.... Tuttavia giovedi' farò le analisi dello sperma per vedere se c'è qualche altro battere che magari può essere in un qualche modo responsabile...e le dirò il risultato....
cordiali saluti