Utente 134XXX
Egregio Professore,
siamo i genitori di una bambina di circa 9 anni. La sua altezza è intorno al 3* percentile e pertanto abbiamo deciso di portarla da un endocrinologo per le valutazioni del caso. La pediatra ci ha consigliato di farle fare una radiografia della mano sinistra per la verifica dell'età ossea.
Da tale radiografia è emersa una disomogeneità del radio e, su invito del radiografo, alla piccola è stata fatta anche una radiografia all'altra mano che ha evidenziato la stessa disomogeneità. In pratica le radiografie sono speculari e la disomogeneità si trova nella parte vicina all'articolazione del polso (ci scusiamo per la terminologia sicuramente non appropriata ma speriamo comprensibile).
L'endocrinologo, nel rassicurarci che il fatto che sia bilaterale è indice di non gravità, ha comunque trattenuto le lastre per farle esaminare ad altri suoi colleghi (credo radiologi) e successivamente ci farà sapere.
Come potrà ben intuire, l'attesa ci sta logorando, temiamo il peggio anche se non sappiamo cosa possa essere questo "peggio". Quali patologie potrebbe comportare questa disomogeneità? E perchè il fatto che sia bilaterale è meno grave?
La ringraziamo anticipatamente per l'attenzione che vorrà prestarci.
Cordialmente

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Raffaello Sutera
28% attività
12% attualità
12% socialità
BAGHERIA (PA)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2010
Il fatto che sia bilaterale rende molto meno probabile una patologia grave come quelle tumorali, quindi rassicuratevi.
La disomogeneità potrebbe essere dovuta ad alterazioni dell'ossificazione dei nuclei di accrescimento, magari per un ritardo di crescita, però senza la possibilità di visionare le lastre non posso esprimermi oltre.
Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 134XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio per la risposta e mi dica se magari posso farle visionare la lastra in qualche modo ce l'ho anche in formato digitale. A noi hanno parlato addirittura di Osteo condro displasia. Può spiegarmi cosa comporta?
[#3] dopo  
Dr. Raffaello Sutera
28% attività
12% attualità
12% socialità
BAGHERIA (PA)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2010
Le osteocondrodisplasie sono un gruppo eterogeneo di malattie davvero rare (incidenza compresa tra 1/100.000 e 1/16.000 nati) e già evidenti nella maggior parte dei casi alla nascita, per cui appare un pò difficile che sia il vostro caso.
Quanto alle lastre in formato digitale, se volete, potete pure farmele visionare usando la mia mail di mediciitalia.it.
Cordiali saluti.
[#4] dopo  
Utente 134XXX

Iscritto dal 2009
per il momento la ringrazio vivamente e mi riservo al più presto di farle visionare la lastra.
Grazie
[#5] dopo  
Utente 134XXX

Iscritto dal 2009
Ho fatto oggi un consulto presso un ortopedico dei un noto ospedale e la sua diagnosi è stata "DISPLASIA IPOFISI METOFISARIA", ci ha tranquillizzato dicendo che non è una cosa grave, che bisogna comunque intervenire, ma prima dobbiamo indagare con altre lastre se è presente in altri parti del corpo. Potrebbe spiegarmi di cosa si tratta e soparttutto come eventualmente interverranno e a cosa andrà incontro la bambina?
Se può indicarmi la sua mail le invio la lastra.

La ringrazio vivamente e cordialmente la saluto.
Massimo
[#6] dopo  
Dr. Raffaello Sutera
28% attività
12% attualità
12% socialità
BAGHERIA (PA)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2010
Per quanto riguarda la mia e-mail può usare quella di medicitalia.it (raffaellosutera@medicitalia.it).
Per la diagnosi, sarebbe opportuno che gliela spiegasse lo stesso ortopedico che l'ha fatta, anche perchè sinceramente non essendo io ortopedico ma radiologo non so come sarà l'intervento se mai lo dovessero fare, se vuole può chiedere informazioni nella sezione dedicata all'ortopedia.
Cordiali saluti.
[#7] dopo  
Utente 134XXX

Iscritto dal 2009
Abbiamo fatto ulteriori lastre dello scheletro e braccia, la diagnosi del radiologo è stata : Osteodisplasia ad impronta mesomelica tipo Leri-Weill. In sostanza ha Ulna e radio più corti rispetto alla media e tibia e perone lo stesso.
Può darmi più informazioni al riguardo?
Grazie