Utente 146XXX
Buongiorno,Vi scrivo per chiedere informazioni sull'ureaplasma urealictum.Vi spiego, io e mio marito stiamo cercando un bimbo da 2 anni.La prima gravidanza si è trasformata in uovo bianco mi sono sottoposta ad un raschiamento e da li più niente.A settembre 2009 mio marito ha fatto uno spermiogramma completo per controllare se tutto andava bene e da li è risultato positivo all'ureaplasma urealictum e tutti i valori spermatici erano alterati.Consultato un andrologo ha fatto una cura di 10 gg con Bassado associato per i primi 3 gg a Zitromax. A venti gg dalla cura ripete spermiocoltura, il virus non c'è più!Pochi gg fa a fine gennaio 2010 ha ripetuto lo spermiogramma completo,da li chiama la dottoressa del laboratorio dicendomi che il risultato sull'ureaplasma è "dubbio", sugli altri (clamidia ecc.)sono negativi questo è dubbio...cosa vuol dire?Mi ha consigliato di ripetere la spermiocoltura su micoplasmi e ureaplasma che faremo settimana prox.I valori spermatici non so se sono ancora alterati perchè non ho ancora ritirato l'esame. Ora la mia domanda è quali sono le cause che formano questo "batterio"? Ed è possibile che si riformi nel giro di così poco tempo?Grazie per la disponibilità!Aspetto una vostra risposta!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Cara signore,
detta così è difficile dare una risposta concreta. Francamente ho seri dubbi sui risutati di spermiocoltura, magari postio i valori dello spermiogramma, che coswì si da un parere migliore. E poi vanno indagate altre cause diu alterazione mediante ecodoppler scrotale e profili ormonali.
[#2] dopo  
Dr. Antonio Giambersio
28% attività
4% attualità
12% socialità
POTENZA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gentile Signora,
l'Ureaplasma Urealitucum è un microorganismo che frequentemente può causare delle infezioni del tratto urogenitale maschile e femminile.
A volte può essere difficile da eradicare.
Normalmente non è responsabile di alterazioni dei parametri seminologici. Data la storia che lei riporta
è probabile che possa trattarsi di una reinfezione.
E' indispensabile a questo punto che suo marito ritorni dall'urologo per una nuova valutazione e che anche lei
faccia le indagini necessarie per escludere di essere portatrice di questa infezione (tampone vaginale , tampone uretrale etc.)
Ci tenga informati
Cordiali saluti
[#3] dopo  
Utente 146XXX

Iscritto dal 2010
Vi ringrazio molto per le informazioni. Io avevo già eseguito tampone uretrale per escludere di essere io la portatrice infatti era negativo. Mio marito aveva già provveduto a fare una visita da un andrologo/urologo che aveva escluso problemi di varicocele, prostata ecc. Il ginecologo mi aveva detto che la motilità, la forma e la concentrazione degli spermatozoi era alterata a causa di questo micoplasma.Appena ritiro l'esame se è di più aiuto per voi valutare per maggiori informazioni vi pubblico i risultati dello spermiogramma. Grazie ancora per la disponibilità.
Distinti Saluti.
[#4] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Ureaplasma raro che diqa qualche cosqa in più di alterazione di motilità modesta. Per cui scusi la framnchezza, cambi cqampana.