Utente 146XXX
Salve sono un ragazzo di roma di 26 anni devo operarmi di fimosi, mi sono rivolto in una struttura molto importante dove appena fatto la prima visita x entrare in lista di attesa ho detto che ero allergico all'anestesia carbocaina e avari farmaci tra cui codeina e aspirina con certrificati che lo attestano mi hanno detto che li la facevano in day hospital e che mi avrebbero chiamato loro. dopo 6 mesi mi hanno chiamato per la preospedalizzazioni ho fatto tute le analisi ho parlato col medico che mi ha riempito la carteklla clinica ribadendo la mia allergia all'anestesia.dopo una settimana mi hanno chiamato dicendo che la fimosi loro la fanno solo in day hospitale nn x ricovero ma che gli anestesisti non ritenevano possibile visto le mie allergie fare quella operazioni in day hospital ergo non mi potevavo operare li in quell'ospedale allora chiedo un consiglio conoscete in quali strutture ospedaliere a roma è possibile fare questo intervento essendo ricoverati x evitare lo stesso incidente di questa volta? vi ringrazio rispondetemi perche non so veramente cosa fare e ho perso la fiducia nei medici perche loro lo sapevano dalla 1 visita 6 mesi fa che io ero allergico chiedo inoltre è possibile richiedere immediatamente un colloquio cogli anestesisti x avere la garanzia di essere operato? grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
16% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile utente buona sera, comprendo il suo disappunto e tenterò di spiegarle, almeno in parte quello che può essere successo.
Diciamo per disposizioni regionali il suo intervento deve essere eseguito in day hospital, ovviamente per il suo problema gli anestesisti avranno detto che preferiscono addormentarla mantenendola ricoverato una notte per la sua sicurezza. A questo punto qualcuno ha deciso di non operarla li per non contravvenire alle disposizioni.
Ora anche a me è capitato: ci sono le disposizioni ma ci sono i casi particolari come il suo, che vanno risolti. Purtroppo credo che tutti gli Ospedali, almeno nella nostra Regione, più o meno seguano le stesse direttive.
Io le consiglio questo: faccia una visita chirurgica e dica al chirurgo il suo problema, chiedendo a lui di risolverlo in qualche modo. Stanti i limiti della via telematica è il massimo che posso fare per aiutarla.
Spero vada tutto bene,un saluto