Utente 146XXX
Buongiorno, vi scrivo per chiedere un consulto sugli esami da me fatti per una sospetta disfunzione erettile, senza calo del desiderio.
Esami pregressi fuori dai valori
glucosio 96 (70-110)
colesterolo 240 (150-230)
colesterolo hdl 31 (30-80)
trigliceridi 200 (50-150)
gpt-alt 75 (0-60)

dopo un periodo di cura con una dieta ipocalorica e attività fisica durata tutto l'estate i valori sono un po scesi, ma poco. Il mio fisico è il seguente 178 per 85chili prima e 74 adesso dopo la cura estiva.
ipotestosterone di cui documento le analisi
testosterone 4 ng/ml (1,50-8)
testosterone libero 5,8 pg/ml (8,5-25)
shbg 7,4 nmo/L (13-71)

i valori della tiroide sono i seguenti
tsh-s 1,63(0,3-5)
ft3-s 3,7 (3,5-6,5)
ft4-s 12,1 (11,5-22,7)
Alcune volte anche il levitra non sortisce effetto, e lo speriogramma non è dei mogliori:
volume 4ml
numero 35milioni
ph 7,2
movimenti progressivi rapidi 5%
movimenti progressivi lenti 30%
forme normali 10%
Dopo aver consultato un andrologo che mi ha dato risposte filosofiche vorrei un consiglio sulla causa di questo squilibrio testosterone shbg. da cosa puo essere causato e quale strada è percorribile?Prima credevo fosse ipotiroidismo,invece le analisi dicono il contrario,poi ipogonadismo,ma l'andrologo lo ha escluso,l'insulinoresistenza può portare questi squilibri?
Non mi sembra che una sostitutiva di testosterone sia la soluzione, fatemi un po di chiarezza perchè non ho trovato fino ad adesso soluzioni nè consigli.Grazie claudio

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro lettore ,

il primo passo è di ripetere le valutazioni ormonali già fatte possibilmente presso un laboratorio dedicato ed "aggiornato" e poi risentire in diretta un esperto andrologo.

Le indagini già espletate non sono mirate al disturbo da lei lamentato ed i risultati dei dosaggi ormonali da lei riferiti non fanno capire quale possa essere la causa del problema sessuale dal lei riferito.

Se poi desidera avere più informazioni dettagliate su questo tema, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=22450.

Un cordiale saluto.