Utente 146XXX
Mi chiamo Paolo,
vi scrivo per chiedervi un consiglio riguardo una trombosi venosa profonda.
La mia compagna ha una trombosi venosa profonda al polpaccio destro dal mese di giugno 2009 e da allora sta assumendo il Cumadin (Warfarin) quotidianamente, inoltre ogni 2 settimane circa si sottopone alle analisi del sangue per monitorare il valore di INR, valore cha a parte i primi tempi, fino ad oggi si è attestato sempre entro il range 2 -3.
L’unica ecografia che le hanno fatto al polpaccio risale a giugno.
Purtroppo la mia compagna è affetta anche da sclerosi multipla (da 15 anni).
Il problema è il seguente: lei avrebbe un disperato bisogno di assumere, per via della sclerosi multipla, degli integratori e vitamine, solamente che per via del Cumadin (farmaco oltretutto molto pericoloso) non può prendere; esiste in commercio un’alternativa al Cumadin in modo che lei possa assumere anche questi benedetti integratori e vitamine?
Vi ringrazio per la vostra disponibilità e cortesia, cordiali saluti,

Paolo.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

L'unica alternativa sarebbe la somministrazione di eparina per via sottocutanea, ma tale trattamento non è compatibile con la necessità di ottenere una scoagulazione a lungo termine.
La necessità di assumere farmaci che interferiscano con gli anticoagulanti orali, soprattutto se avviene in maniera regolare e non episodica, potrebbe essere compensata da un aggiustamento del dosaggio mediante temporanea intensificazione del dosaggio dell'INR.
Una rivalutazione ecografica a sette mesi dall'esordio della TVP potrebbe essere opportuna.
[#2] dopo  
Utente 146XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio per la sua risposta.
Proverò a suggerire allo specialista che sta seguendo la mia compagna ad effettuare un ecocolordoppler.
Distinti saluti,

Paolo.