Utente 107XXX
Buongiorno a tutti,
volevo alcune informazioni su una mia grande paura...il parto!!!
La mia paura e' dovuto a un racconto che mi e' stato fatto su una mia zia morta subito dopo il parto per una grave emorragia.
Oggi sono entrata alla trentunesima settimana di una bambina e fin dall'inizio ho vissuto la mia gravidanza nel terrore che cresce sempre di piu'!!!
Ho sentito dire e letto che l'emorragia post parto sono dovute a una mancata contrazione dell'utero e lacerazioni, io vorrei sapere quanto questo e' ancora frequente o se puo essere preveduto!
Un altra mia domanda e' se l'epidurale puo' aumentare questa probabilita' visto che rallenta il parto?
Mi e' stato detto da un ostetrica che l'epidurale e' molto pericoloso, sia per la madre che per il bambino, che non si sentono piu' le spinte e aumenta l'uso della ventosa, e' vero tutto questo?
Vi ringrazio di cuore per l'attenzione.
Cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
20% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Gentile utente buon pomeriggio, mi spiace che lei stia vivendo la gravidanza con questo terribile stato di ansia, quando dovrebbe essere un periodo bello, forse un pò faticoso nell'ultimo periodo, ma bello.
Veniamo alle sue domande: le complicanze postparto ad esito infausto erano più frequenti in passato quando si partoriva in casa o comunque senza il medico; le ostetriche sono anche molto brave, alcune che conosco eccezionali, ma, specie in certi casi, meglio anche il medico. Con i Centri di eccellenza attuali, ed a Roma ce ne sono, non credo che lei dovrebbe avere queste paure. L'epidurale: viene utilizzata da anni con successo e grande soddisfazione, non sono affatto concorde con quello che le ha detto la sua ostetrica, ma qui entriamo nell'ambito della vecchia diatriba sulle competenze in campo ostetrico e sulla medicalizzazione dei parti. Spesso le ostetriche mal tollerano la "invasione di campo " di noi Anestesisti.
Sicuramente lei sà che nella nostra città c'è un Centro che si fa un vanto di praticare tale metodica con successo da anni.
In campo medico le complicanze ci possono sempre essere, ma difficilmente non si risolvono in Centri attrezzati e con professionisti esperti,
Dunque pensi positivo e si affidi al suo ginecologo, le allego il link che si riferisce ad un quesito simile al suo:http://www.medicitalia.it/02it/consulto.asp?idpost=116965
.
Un saluto ed auguri di cuore
[#2] dopo  
Utente 107XXX

Iscritto dal 2009
Grazie mille dottoressa e' stata veramente gentile ed ho letto anche il link che mi ha inviato, grazie di cuore.
Volevo farle un ultima domanda, e' la mia prima gravidanza e non so bene ancora dove partorire, io sono seguita al Pertini, ma alcune di queste ostetriche mi hanno parlato non bene dell'epidurale e in piu', anche se garantito 24h su 24 non e' garantito al 100% perche' ci potrebbero essere delle emergenze che lo impedirebbero ed io questa cosa non la capisco!Lei sa darmi un consiglio su dove questa pratica e' piu' sostenuta, anche dalle ostetriche?
Io sono molto impaurita lo ammetto,soprattutto della fase del secondamento, magari non ne avro' neanche bisogno ma sapere che potro' contare sul fatto di poterla fare se ne ho bisogno per me' e' molto importante e mi potrebbe rassicurare un po' almeno sulla paura del dolore.
La ringrazio ancora di cuore e' stata gentilissima.
un grande saluto
[#3] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
20% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Un Centro di eccellenza a Roma è il Fatebenefratelli all'Isola Tiberina, ci vengono a partorire anche da fuori Roma.
Probabilmente non le garantiscono l'epidurale se ci sono emergenze perchè non c'è un Anestesista dedicato, quindi se quello che c'è è occupato con delle urgenze, non si può occupare delle partorienti.
Auguri, spero di averla aiutata.