Utente 146XXX
Salve:
Ho 32 anni sono alto 186 cm per 120 kg di peso e da circa cinque anni, pratico un lavoro completamente sedentario; che io mi ricordi, non ho mai avuto problemi erettili o mancanza di libido; le mie erezioni erano sempre eccellenti sino a fine rapporto, eppure, negli ultimi mesi, durante il rapporto, noto un certo calo di rigidità, e soprattutto, fatico a contrarre i muscoli pelvici e a "contrarre " il pene per irrigidirlo ulteriormente: tutto questo può essere dato dalla mia obesità? e se sì, con dieta ed esercizio ( che ho recentemente iniziato) è reversibile?

vi ringrazio per la vostra pazienza

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,l'obesità va considerata una malattia sistemica e,considerando la fisiologia del meccanismo erettile,legata principalmente ad un fenomeno vascolare,
va da sè che le arterie non godano della migliore condizione di salute...Consideri che,per ottenere e mantenere un 'erezione valida,la portata dell'afflusso ematico deve aumentare fino ad 80 volte rispetto allo stato di riposo...e mantenersi.Infine,gli ormoni sessuali,lipofili (amanti del grasso),finiscono per agire
in tale tessuto "distraendosi" dalla loro funzione precipua.Continui con entusiasmo e convinzione nella Sua dieta e,se il fenomeno si procrastina,ne approfitti per contattare un esperto andrologo.Cordialità.