Utente 146XXX
Salve Medici! sono un paziente Diabetico e scrivo da Roma, ormai soffro di questa patologia da 10 anni ho 23 anni e nelle ultime analisi ho saputo a voce in modo diretto (le analisi fatte in day hospital) che avevo un po le transaminasi alte, il medico che mi seguiva (pediatra) e mi ha seguito fino a un mese fa mi ha detto appunto che in queste analisi fatte a luglio 2009 ha visto le transaminasi alte non so se tutte e 2 le tipologie perchè ripeto mi è stato detto solo a voce, ora lunedì ripeto le analisi generiche del diabete e queste del fegato dal nuovo diabetologo che mi segue, le chiedo se come mi è stato detto questi doloretti al fegato dipendono dalle transaminasi che secondo i medici che mi seguivano sono dovute ad una sofferenza del fegato per rapporto insulina-glucosio (scusi le informazioni vaghe e non scientifiche) ma a voce non si dovrebbero dare tali risultati! vorrei sapere che correlazione c'è tra fegato e diabete e poi magari le porterò qui al sito le nuove analisi grazie a presto.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Mario Manunta
28% attività
4% attualità
16% socialità
PALERMO (PA)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Gentile Signore, il nostro fegato funziona anche come una sorta di magazzino che stocca i grassi al suo interno, determinando una condizione chiamata steatosi. Questa condizione mette in sofferenza le cellule che compongono il fegato (epatociti) che liberano le cosiddette transaminasi che noi dosiamo nel siero.
La condizione di steatosi è molto comune nel diabete.
I doloretti da lei avvertiti non è detto che siano di provenienza epatica, potrebbero essere voci sintomatiche del colon.
In ogni caso sarà d'obbligo seguire un'alimentazione corretta e mantenere compensati i valori glicemici. Il suo Diabetologo la aiuterà in questo.
Molto Cordialmente