Utente 146XXX
Buongiorno, ho 36 anni e ho fatto un Ecocolor doppler penieno con la seguente diagnosi:

"L'esame ecografico del pene esclude la presenza di alterazioni strutturali intracavernose e intraspongiose. Lungo il tratto medio-distale del solco coronarico e del sottostante setto intracavernoso è presente fibrosi lineariforme con lunghezza di mm 34 (diametro trasverso mm 3,5 nella porzione ventrale del setto). La fibrosi interessa anche l'adiacente porzione paracoronarica della tunica dei corpi cavernosi dove è presente una placca con lunghezza di mm 34 e diametri trasversi di mm 6 bilateralmente. Le arterie cavernose e dorsali del pene hanno calibro normale e sono regolarmente pervie al color Doppler. L'analisi spettrale del Doppler mostra spettro fisiologicamente trifasico, con conservata velocità sistolica del flusso."

L'andrologo mi ha prescritto le seguenti terapie:
Terapia farmacologica da eseguire per 5 mesi:
- SURSUM 400mg (vitamina E) 1 compressa a colazione e 1 a cena;
- PARAMINO BENZOATO DI POTASSIO (bustine da 3g una a colazione e una a cena);
- ABOCA (capsule a base di mirtilli) 1 capsula a colazione e 1 a cena.

Terapia fisica:
- 10 sedute di LASER TERAPIA
- 10 sedute di ULTRASUONI DEL PENE
- 10 sedute di IONOFORESI DIFFUSIVA DEL PENE con Verapamil

Vorrei sapere se ho fondate speranze di guarire oppure sarò costretto a subire un intervento chirurgico o a mettere una protesi. Grazie per il consulto.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giulio Biagiotti
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
salve.
la sua patologia, per sua stessa natura, ha risposte molto variabili alla terapia. difficile fare una prognosi nei termini in cui lei ce la chiede.
dovremo stare a vedere.
in via personale ho poca passione per le terapie fisiche ma potrebbero essere di aiuto.
cordialmente
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

personalmente non ho mai visto risultati confortanti dalle varie terapie fisiche che spesso vengono proposte ed usate anche a sproposito.
Di per se una piccola area di fibrosi può significare poco. Bisognerebbe sapere quale tipo di problemi erettili e morfologici siano presenti e lamentati dal paziente.
qualche informazione in più su www.erezione.org
cari saluti
[#3] dopo  
Utente 146XXX

Iscritto dal 2010
Egregio Dott. Pozza, le mie erezioni sono buone ma durano pochissimo. Le ottengo solo la sera e al mattino appena sveglio, ma per il resto della giornata nulla.
Ho anche un'incurvatura del pene verso l'alto; non saprei quantificare di preciso il grado di curvatura, ma posso dire che non supera i 45°.

Volevo sapere se le dimensioni della mia fibrosi sono preoccupanti. Se la terapia farmacologica fallisse, ho buone speranze di guarire con un intervento chirurgico o dovrò applicare una protesi?