Utente 146XXX
salve ho 32 hanni e da 9 mesi io e mia moglie proviamo ad avere un figlio. visti i risultati negativi ho fatto uno spermiogramma:

intervallo eiaculazione/analisi 2
aspetto: normale
liquefazione: fisiologica
viscosità: normale
ph: 7.0
concentrazione spermatozoi:100.0 10^6/ml
spermatozoi nell'eiaculato:290.00 10^6/ml
volume: 2.9 /ml
a) progressione rapida: 33%
b)progressione lenta: 4%
c)non progressiva: 4%
d)immobili: 59%
agglutinazione :assente
agglutinazione tipo: assente
1)normali : 77%
2)anomalie della testa: 10%
3)anomalie collo: 11%
4)anomalie della coda: 1%
5)appendici citoplasmatiche: 1%
leucociti: assenti
cellule linea germinativa: 0
emazie: assenti

mi preoccupa il valore degli immobili 59%.
mia moglie di recente ha fatto un tampone che ha riscontrato candida e ureaplasma urealyticum, può questo batterio influire sullo spermiogramma qualora l'avessi anch'io?

sicuro di una vostra tempestiva risposta.grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giulio Biagiotti
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
salve.
77% di forme normali non ce l'ha nemmeno il mandrillo delle foreste.
cerchi un laboratorio che segua le linee guida WHO sulle analisi seminali e ripeta l'analisi e la coltura compresa la ricerca di ureaplasma urealytic che potrebbe, qualora fosse positivo anche lei, essere una delle cause del problema.
cordialmente
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

l'esame del liquido seminale sembrerebbe dotato di adeguate capacità fecondanti ( anche se alcuni elemneti non sono ben definiti) ma l'infezione di sua moglie potrebbe costituire un problema
Varrebbe la pena, a mio parere, di ripetere l'esame del liquido seminale a distanza di almeno 20 giorni dal precedente, associando una spermiocoltura ed urinocoltura con antibiogramma e ricerca specifica per clamidia e micoplasma.
Varrebbe la pena di consultare anche uno specialista andrologo che sulla base di tali analisi ritenga opportuna una qualche terapia
cari saluti
[#3] dopo  
Utente 146XXX

Iscritto dal 2010
grazie per le vostre tempestive risposte, ripeterò di certo l'esame del liquido seminale.
per quanto riguarda la ricerca di clamidia e micoplasma mia moglie è risultata negativa, quindi dovrei essere negativo anch'io?!!

un cordiale saluto
[#4] dopo  
Dr. Giulio Biagiotti
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
salve.
in teoria si ma
sua moglie può essere negativa e lei positivo. vale la pena di controllare comunque.
cordialmente