Utente 146XXX
Salve,mio nonno età 91anni qualche anno fa, per puro caso grazie ad un esame ha scoperto di avere un eneurisma situato all'aorta addominale di circa 6cm,tale patologia trattata attetamente controllando costantemente la pressione,oggi giorno ha raggiunto un dilatazione di 8cm circa.Premetto che in questi anni è stato sottoposto a diverse visite di specialisti competenti per materia,i quali vedendo che al di fuori di questa patologia tutto sommato gode di ottima salute,hanno consigliato di sostenere un intervento d'urgenza altri l'hanno sconsigliato.Tuttavia mio nonno ha deciso di non sottoporsi all'intevento.Spero di ricevere un vostro parere ed inoltre siccome ogni tanto avverte dolori in corrispondenza della schiena(scambiati per comuni dolori)ci tenevo a sapere se potrebbero essere derivanti dall'aneurima? In attesa di una risposta estendo i miei distinti saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
101860

Cancellato nel 2013
Il trattamento di un aneurisma aortico addominale è di competenza del chirurgo vascolare e non del cardiochirurgo. Datà l'età del paziente non penso che nessun medico abbia intenzione di operarlo. e' da valutare l'eventuale impianto di endoprotesi, ma anche in questo caso ritengo che l'avanzata età del paziente sia una controindicazione per i rischi eccessivi legati alla procedura. E' possibile che un aneurisma addominale dia dolori alla schiena per compressione dei fasci nervosi spinali.