Utente 146XXX
Buongiorno, sono un ragazzo di 17 anni
Premetto che il pediatra mi ha sempre detto di avere uno sviluppo tardivo quando i miei genitori mi ci portavano chiedendo spiegazioni della mia scarsa altezza (sono sempre stato più basso di 20 centimentri rispetto ai miei coetanei).
Ora sono alto meno di 1.75 e posso dire di non aver mai fatto quel "salto" di 15-20 centimetri tutto ad un colpo come hanno fatto gli altri. Non so se come informazione possanon servire ma le metto lo stesso: ho già parecchi peli (soprattutto sulle gambe) e ormai anche la barba me la devo fare con una certa regolarità (segno, penso io, di un ormai terminato sviluppo).
Oltre all'altezza che sembra non voler più aumentare (come invece mi aveva promesso la pediatra) mi preoccupa la scarsa e debole eiaculazione che ho.
In particolare durante la masturbazione non escono più di qualche goccia e senza forza, ma anche durante un rapporto con una ragazza la cosa non migliora molto.
Spero la risposta non si limiti ad un "aspetta ancora un po' ", ma che sia più pazientemente arricchita.
La ringrazio in anticipo., sono un ragazzo di 17 anni
Premetto che il pediatra mi ha sempre detto di avere uno sviluppo tardivo quando i miei genitori mi ci portavano chiedendo spiegazioni della mia scarsa altezza (sono sempre stato più basso di 20 centimentri rispetto ai miei coetanei). "Diventerai altissimo, ma più tardi degli altri"...
Ora sono alto meno di 1.75 e posso dire di non aver mai fatto quel "salto" di 15-20 centimetri tutto ad un colpo come hanno fatto gli altri. Non so se come informazione possanon servire ma le metto lo stesso: ho già parecchi peli (soprattutto sulle gambe) e ormai anche la barba me la devo fare con una certa regolarità (segno, penso io, di un ormai terminato sviluppo).
Oltre all'altezza che sembra non voler più aumentare (come invece mi aveva promesso la pediatra) mi preoccupa la scarsa e debole eiaculazione che ho.
In particolare durante la masturbazione non escono più di qualche goccia e senza forza, ma anche durante un rapporto con una ragazza la cosa non migliora molto.
Spero la risposta non si limiti ad un "aspetta ancora un po' ", ma che sia più pazientemente arricchita.
La ringrazio in anticipo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro giovanissino lettore ,

è giunto il momento di parlare con i suoi genitori, se presenti, e sentire a ruota in diretta un esperto andrologo a cui esporre sempre in modo diretto il suo particolare problema clinico che potrebbe essere considerato, ma da questa sede è difficile dirlo, una pubertà ritardata.

Nel frattempo, se desidera comunque avere più informazioni dettagliate su questi temi, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=69473

Un cordiale saluto.

[#2] dopo  
Utente 146XXX

Iscritto dal 2010
Pubertà ritardata?
Potrebbe esserlo anche se, come ho scritto, ho già molti peli sulle gambe e sul pene (il quale è lungo 16 centimetri) e la barba la devo radere ogni 2 giorni?
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

le sue ulteriori precisazioni e conferme sottolineano che il suo quadro clinico molto particolare non può essere valutato in modo corretto e preciso senza un attenta valutazione clinica diretta.

In sintesi esterma si ricordi comunque che alcuni disturbi di crescita sono legati a problemi avvenuti in epoca puberale.

Ricontatti il suo medico di fiducia e poi a ruota un esperto andrologo e poi ci aggiorni.

Un cordiale saluto.
[#4] dopo  
Utente 146XXX

Iscritto dal 2010
Lei dice che non è normale a 17 anni avere un'eiaculazione debole e scarsa?
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,

capito bene cosa vuol dire "eiaculazione debole e scarsa" o meglio, se quello che lei riferisce ad esempio vuol dire volume del suo eiaculato "scarso" e getto eiaculatorio "debole", allora questo non è normale e allora si ritorna al consiglio originale di sentire in diretta un esperto andrologo e con lui iniziare il normale e complesso iter diagnostico per capire quale è esattamente il suo reale problema e poi cercare di capire quale è la causa o meglio le possibili cause del suo problema.

Un cordiale saluto.