Utente 109XXX
Vi espongo brevemente quello che mi è successo anche se mi auguro di non doverlo considerare un problema: dopo un primo rapporto sessuale (durato 15 - 20 minuti) mi capita di riavere subito l'erezione (dopo 5 - 10 minuti di pausa), ma di non riuscirla a mantenere durante il secondo rapporto.

Volevo sapere, se possibile, quali possono essere i fattori che, nel caso specifico, possono incidere sulla perdita d'erezione durante il secondo rapporto sessuale

grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro lettore,

quadri clinici particolari come il suo non possono essere affrontati e tanto meno capiti e risolti tramite una semplice e-mail e richiedono sempre una attenta valutazione clinica diretta.

A questo punto, senza perdere altro tempo prezioso, consulti il suo medico di famiglia che, esaminato in prima istanza il suo problema, potrà eventualmente indirizzarla successivamente verso una più mirata valutazione specialistica andrologica.

Nel frattempo, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=22450.

Un cordiale saluto.

[#2] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
Purtroppo come temevo la preoccupazione della seconda erezione, si è ripercossa, adesso, anche sul primo rapporto sessuale...e psicologicamene mi sto abbattendo molto ...
tutto nel giro di una settimana.. mai avuto problemi fino ad ora... è andato sempre tutto bene da quando avevo 14 anni... temo che il fattore psicologico sia peggiore di quello fisico e non so francamente come uscirne .. ormai ho paura di ricercare a tutti i costi un rapporto sessuale con la mia partner per vedere se tutto funziona oppure no... cosa devo fare?
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

non cada in una spirale inutile di ansie e paure.

Il primo passo è ora sentire il proprio medico curante. Sarà lui che, valutato attentamente il suo problema clinico, poi la potrà indirizzare verso un esperto andrologo e/o psicologo.

Un cordiale saluto.