Utente 215XXX
Gentilissimo Staff di medicitalia,
ho 32 anni, ho un bambino di 6 anni e da circa un anno con mia moglie cerchiamo un’altra gravidanza che purtroppo stenta ad arrivare.
In base a diverse sintomatologie ho effettuato i seguenti esami:

ESTRADIOLO 30,70
FSH 4,36
LH 3,60
PROLATTINA 4,29
TESTOSTERONE 6,28
PSA LIBERO 0,32
PSA TOTALE 1,02
PSA RATIO 31,67


ESAME DEL LIQUIDO SEMINALE:
VOLUME 2,4 ml
pH 7,4
Aspetto proprio
Viscosità nei limiti
Fluidificazione irregolare
NUMERO SPERMATOZOI
Concentrazione per ml 16.000.000
Totale eiaculato 38.400.000
2° h 4°h
Rettilinea veloce: 4,6% 3,2%
Rettilinea lenta: 5,4% 4,6%
Discinetica 15,3% 12,7%
Forme tipiche 27%
Forme atipiche 73%

Elementi linea germinativa alcuni
Leucociti 200.000
Cellule epiteliali di sfaldamento rare
Corpuscoli prostatici numerosi

Fruttosio (liquido seminale) 367
Zinco (liquido seminale) 0,18
Carnicina (liquido seminale) 3,32
Acido citrico (liquido seminale) 759

Premetto che da un anno circa sembra che il getto dell’urina e’ scarso ed il modo di urinare e’ lento sin dallo stimolo (poco brillante).

A fine Novembre 2003 in via preventiva, ho effettuato intervento chirurgico al varicocele sinistro di 2° grado e, successivamente (circa un mese dopo l’intervento) e’ sorto un’idrocele sinistro nonche’ un costante dolore al testicolo sn come da esame seguente,

ECOTRANSRETTALE PROSTATA e ECOTESTICOLARE:

L’esame ha mostrato testicoli nei limiti con lieve prevalenza volumetrica del testicolo destro rispetto all,adelfo . Bilateralmente nei limiti alti di norma il calibro delle teste degli epididimi , con buona evidenza, a sinistra dell,appendix; la regione cefalica di sinistra mostra una modesta disorganizzazione strutturale, in assenza di ipervascolarità al calore come per condizione infiammatoria non acuta di modesta entità.
A sinistra e’ presente un’ispessimento modesto della borsa con evidenza d vistosi vai dilatati, con qualche modsto reflusso a configurare un modesto difetto di tenuta del recento intervento al varicocele sinistro.
La vescica è discretamente distsa, con minime note di ispessimento di parete; si segnala una modesta splenomegalia omogenea.
La prostata in sede risulta volumetricamente ingrandita (diametro cranio-caudale cm.4,6; diametro antero- posteriore cm. 2,7; diametro latero- laterale cm. 5,0).
E presente un accenno di cogestione delle ghiandole periuretrali, con qualche spot fibroso parauretrale. Non aeree focali sospette o calcificazioni vere intraparenchimali.
La capsula vera è conservata. Si associa una disomogeneità delle vescichette seminali che sono leggermente asimmetriche .La fase menzionale è non brillante (241 ml in 33 secondi): il residuo post menzionale è quasi nullo. In conclusione, fenomeni infiammatori del tipo prostato- vesciculite, in data, non recente, ma con qualche componente attiva.

La cura datata 29/01/2004 è la seguente:

BASSADO 1 cp. al dì per 9 giorni (dal 29 gen al 6 feb)
TAVANIC 500 MG. 1 cp, al dì per 5 giorni (mese di marzo e aprile)
MICTOSONE supp. 3 a settimana per 3 mesi
PERMIXON 1 cp. al dì prima di dormire 30 gg. si e 30 gg. no e 30 gg. si
TERAPROST ½ cp. al dì per 20 gg – 1 cp. al di per ulteriori 20gg
PROCICLIDE 1 fl. al di per 7 gg. al mese per 3 mesi


Per quanto sopra esposto, vorrei un vostro parere; attualmente (al 04 marzo) l’unico miglioramento e’ stato:
- probabile riduzione dell’idrocele;
- diminuizione dolore al testicolo sn;
- epididimo diminuito in volume (al tatto) pero’:

e’ calato notevolmente il desiderio sessuale nonche’ l’erezione.

Fiducioso di un vostro cortese e celere riscontro,
Porgo i piu’ cordiali saluti.
UTENTE 2050.


h

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
caro utente 2150,

la sua situazione seminale non è tra le più rosee.
Si tratta di vedere se sua moglie abbia qualche problema
Io ripeterei l'esame e valuterei quale tipo di terapia possa essere ritenuta più opportuna
si faccia visitare
se vuole mi chaimi
cari saluti
[#2] dopo  
Dr. Giampiero Pepe
24% attività
0% attualità
0% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2001
Gentile signore,
la sua situazione mi sembra abbastanza complessa. Tuttavia, non sembra molto lontana la possibilità di una gravidanza ottenibile con aiuto medico.
Se vorrà, potrà chiamare il Centro da me diretto al n. 06596901 prenotando un consulto direttamente con me.
Cordiali saluti.
Dr Giampiero Pepe
INFOline 333 800 2002