Utente 146XXX
buongiorno, spero mi possiate dare un valore aggiunto a quanto gia' conosco.
Ho 40 anni,mai sofferto di poxvirus o mollusco contagioso. Vita monogama,escluderei una trasmissione sessuale.Un mese fa mi sono apparsi 5 piccoli puntini bianchi sull'asta del pene,il medico di famiglia ipotizza un fungo, il dermatologo rileva poxvirus e ,nonostante la zona delicata, esegue il courettage ambulatoriale.Mi è poi prescritto il Dermacit gel per cicatrizzare le ferite da asportazione,ma questo gel si indurisce e forma una pellicola cristallizata.Non mi è stato indicato di eseguire eventali disinfezioni giornaliere.in uno dei punti di asportazione si è formata una piccola bolla rossastra,tipo irritazione .Vi è la probablita' si ripresentino questi molluschi? che probabilita' di contagio in futuro per il partner? altre modalita' di trattamento in zona cozi' delicata? attualmente sto attraversando una fase di elevato stress causa lavoro e questi poxvirus sono una ulteriore tegola... Vi possono essere esami clinici da effettuare?
grazie per qualsiasi considerazione vorrete postare,

saluti
G.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Antonio Del Sorbo
28% attività
12% attualità
12% socialità
SCAFATI (SA)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2004
Il mollusco contagioso http://www.ildermatologorisponde.it/mollusco_contagioso.html è una malattia dermatologica molto comune e contrariamente ai luoghi comuni, non viene contratta unicamente per via sessuale. Anzi, la popolazione maggiormente esposta alle infezioni da poxvirus è quella pediatrica. Stress emozionale, cali transitori delle difese cutanee, possono contribuire all'insorgenza del mollusco contagioso. Si tratta di una malattia guaribile in tutti i casi, anche se a volte possono passare molte settimane prima di una guarigione completa. La possibilità che possano ripresentarsi, esiste, anche se ciò avviene raramente. La trasmissione ad altre persone è un evento possibile. Crioterapia e curettage sono le terapie maggiormente utilizzate. Il Suo dermatologo alla prossima visita di controllo, potrà darLe spiegazioni più attendibili, tenendo conto di eventuali manifestazioni cliniche ancora in atto e della risposta ottenuta alle terapie finora praticate. Cordiali saluti e in bocca al lupo!