Utente 138XXX

Salve, sono uno studente di medicina di 22 anni, premetto che non ho fatto nè farò mai uso della sostanza suddetta, ma studiando per l'esame di farmacologia mi sono incuriosito, e cercando sul web o sul classico Goodman non ho trovato notizie soddisfacenti.

Infatti i problemi principali che si trattano sono quello dell'uso cronico, della dipendenza, dell'infiammazione cronica ecc..

Mi spiego ho degli amici che ne fanno un uso saltuario (una o due volte l'anno) ai quali cerco di esrpimere la mia preoccupazione, ma mi rispondono nel classico modo "che vuoi che sia, massimo a capodanno...".

Per cui mi sono messo a cercare questo "che vuoi che sia", trovando ad esempio pubblicato sul sito "european society of cardiology" che il 3% delle morti improvvise in Spagna sono dovute a cocaina. Significativo, ma nemmeno troppo, non mi sembra un dato sensazionale da portare come tesi.

Ed è il dato migliore che ho trovato! (cercando però solo in ambito di danno d'organo: cuore, fegato, polmoni, tralasciando il lato psichiatrico che non conosco ancora)

Per cui chiedo: possibile che praticamente siano assenti o siano rarissimi i danni a breve termine della cocaina?

[#1] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
20% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile utente
Le invio un sito specifico che potrà essere utile per la sua formazione
http://www.droga.it/sistematica/agus/index.htm
[#2] dopo  
Utente 138XXX

Iscritto dal 2009
Salve dottore, innanzitutto la ringrazio per la riorsa che mi ha fornito, mi sarà indubbiamente utile nel futuro.
Vorrei però dirle che non ha comunque soddisfatto le mia curiosità.
Devo pertanto desumere che non siano stati fatti studi (almeno su modelli animali) di assunzione acuta della sostanza che riportino danni significativi?
[#3] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
20% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile utente
ce ne sono di studi,eccome!!!basti pensare a Lange RA-Hillis LD,del 2001 pubblicato sul New England J. of Medicine in cui era dimostrato che anche solo l' uso "in acuto" poteva provocare uno Slivellamento del tratto S-T tale da riportare criteri da dover iniziare una terapia di riperfusione nel 43% dei casi in ASSENZA DI DOLORE; ma questo è uno di tanti studi;il dire "una volta ogni tanto non fa niente" è il delirio di tutti quelli che vogliono fare uso di droga (senza conoscerle)e stare in pace con la propria coscienza
[#4] dopo  
Utente 138XXX

Iscritto dal 2009
questa è una risposta che cercavo! e che bisognerebbe divulgare! ne ha altri di articoli da indicarmi?
purtroppo io su pubmed non trovo quasi mai nulla!
[#5] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
20% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
le ripeto che sul sito che le ho indicato in varie sessioni può trovare qualcosa di specifico ed essere indirizzato su vari lavori specifici