Utente 146XXX
Da molti anni ho un "bozzo" nella parte superiore del cranio. Non mi ha mai dato problemi, solo ultimamente, probabile complice l'età (44 anni), un diradamento in loco dei capelli. A questo punto ho effettuato un'ecografia che ha rilevato: "in sede ipodermica un'area di disomogeneità a margini netti con raccolta fluido densa del diametro di mm 11 circa, verosimilmente riferibile a formazione cistica sebacea. Assenza di aree di lesione e/o rottura delle componenti teno-muscolari di rilievo ecografico. si richiede videat chirurgico". Consultati 3 dermatologici ottenevo: tentativo di "spremitura immediata in loco", "lascia stare tutto al suo posto, tanto i capelli non ricrescono ..." e , da ultimo, richiesta di intervento day surgery per sospetto lipoma". A questo punto il mio dilemma è: affrontare o no l'intervento stante il carattere meramente estetico del problema? Non è che vado a complicare le cose ?(es. problemi di cicatrizzazione, possibili infezioni - sono portatore di prolasso della mitrale -, recidive multiple). Si potrebbe trattare di qualcosa di più serio che ha raggiunto un “suo equilibrio” e che non è assolutamente il caso di andare ad alterare? Es. dermatofibrosarcoma e simili ? E poi, andrei a risolvere veramente il problema della diradazione pilifera in loco, magari accostando ad hoc i lembi della sutura?
[#1] dopo  
Dr. Claudio Bernardi
48% attività +48
20% attualità +20
20% socialità +20
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2003
Gentile utente,
dando per buona la dignosi di cisti sebacea le posso dire che esiste solo la terapia chirurgica che consiste nell'asportazione completa della cisti e accostamento dei bordi di cuoio capelluto.L'area cutanea distrofica spesso presente al di sopra della cisti stessa viene asportate. La cisti rappresenta un problema di carattere estetico solo in fase quiescente ma, se s'infiammano o s'infettano, il problema è anche funzionale.
Saluti
Dr. Claudio Bernardi
chirurgia plastica
www.claudiobernardi.it
[#2] dopo  
Utente 146XXX

Iscritto dal 2010
Gentile Dottore,
nel ringraziarla per la sollecita risposta, vorrei qualche ulteriore chiarimento circa l'eventualità, così come prospettata dal chirurgo, che la formazione sia un lipoma anzichè una cisti sebacea. (possibilità di diverso trattamento, recidive e quant'altro).

Cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Claudio Bernardi
48% attività +48
20% attualità +20
20% socialità +20
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2003
Gentile utente,
anche il lipoma può essere asportato in anestesia locale;
con l'asportazione completa del lipoma non c'è rischio di recidive.
Saluti
Dr. Claudio Bernardi
chirurgia plastica
www.claudiobernardi.it