Utente 146XXX
Gent.Dottore,

ho 26 anni e sono una studentessa universitaria. Ieri mi sono resa conto di avere un rigonfiamento (non esageratamente grande) sopra la caviglia destra, nella parte esterna della gamba. Non credo di aver subìto traumi...Non vorrei allarmarmi, ma ho letto che qualcosa del genere accade in caso di trombosi. Ritiene possibile tale patologia alla mia età?Ho pensato anche ad uno sforzo eccessivo, visto che faccio ginnastica in casa e numerosi Squat, che possono sovraccaricare le caviglie, se non eseguiti correttamente. Sono lontana dalla mia città e dal mio medico curante. Dovrei tornare a casa tra una decina di giorni....Crede che sia pericoloso attendere fino ad allora?O dovrei farmi visitare prima?

Ps
La mia vita non è assolutamente sedentaria, fumo non più di tre sigarette al giorno (e non tutti i giorni), non uso pillola anticoncezionale.

Grazie per l'attenzione e la pazienza

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,
comprenderà la difficoltà di fare valutazioni a distanza e di poterLa rassicurare con certezza sui sintomi che ci riferisce.
CON QUESTI LIMITI, considerata la sede della manifestazione, che sembrerebbe piuttosto circoscritta e non accompagnata da edema (gonfiore) del piede, mi sentirei di propendere più per la seconda possibilità da Lei prospettata
[#2] dopo  
Utente 146XXX

Iscritto dal 2010
Sì è molto circoscritto e il piede non ne risente (almeno per ora). Comunque farò una visita al più presto...

grazie mille
[#3] dopo  
Utente 146XXX

Iscritto dal 2010
Anche se sono passati due anni vorrei precisare che si trattava di un ERITEMA NODOSO, poi estesosi in tutta la parte anteriore della gamba. Magari questa precisazione può essere utile a chi aveva dei sintomi iniziali simili ai miei. Ho risolto con un mese di cortisone (Deltacortene).
[#4] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Gentile Utente,
La ringraziamo vivamente di questo aggiornamento, che, come giustamente rileva, fornisce completezza al consulto, oltre che per noi, anche a beneficio degli altri Utenti che ne dovessero prendere visione.
Certamente l'eritema nodoso non rappresenta una patologia particolarmente ricorrente e risulta per altro difficile da immaginare a distanza: l'avercelo ricordato sarà senz'altro utile per il futuro.
Grazie
[#5] dopo  
Utente 146XXX

Iscritto dal 2010
Infatti ho dovuto consultare molti specialisti prima della diagnosi! Dopo il gonfiore sono arrivati dei noduli, rossi e molto dolorosi, con forte prurito, tanto da non poter indossare pantaloni attillati. Il cortisone risolve totalmente il problema nel giro di qualche settimana.

La ringrazio moltissimo per la disponibilità

Buon lavoro