Utente 102XXX
Salve,

vorrei sottoporvi un problema toracico che ha mia madre.

Tempo fa ha subito l' asportazione di un polmone e l' anno scorso a causa di un altro intervento in ospedale le è stata bucata la pleora dell' altro polmone.

Dopo un drenaggio e qualche settimana di ospedale è tornata a casa ma da qualche settimana avverte forti problemi di respirazione (affanno dopo qualsiasi sforzo) e cardiaci (tachicardia).

Dopo il danno alla pleora i medici dell' ospedale ci avevano assicurato che non ci sarebbero state conseguenze ma adesso sembra proprio il contrario.

Cosa possiamo fare? Che terapia consigliate? È vero che il danno alla pleora non comporta conseguenze?

Grazie in anticipo
[#1] dopo  
Dr. Paolo Scanagatta
32% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Buonasera,

per prima cosa occorre che sua madre sia sottoposta ad un accertamento radiologico (dapprima una RX torace 2p, eventuale approfondimento con TC torace), per valutare che non ci sia del liquido (versamento pleurico) o dell'aria (pneumotorace). Io mi rivolgerei in Pronto Soccorso dove, in caso di risultato negativo degli accertamenti sul polmone, sua madre potrebbe essere studiata anche da un punto di vista cardiologico (alcune forme di aritmia cardiaca potrebbero giustificare i sintomi riportati).

Cordiali saluti.