Utente 949XXX
mia madre 77 anni, è stata sottoposta ad intervento chirurgico per una stenosi del colon sinistro il 27/12/2008.
la descrizione macroscopica dice: resecato di grosso intestino(41 cm). a 12.5 cm da uno dei margini è presente una neoformazione cm 3,2 x 2,8 x1, a placca centralmente escavata, di colorito grigiastro e consistenza dura. A monte il viscere appare dilatato. La mucosa dell'intero resecaro è sede di multipli ostii diverticolari. Dal tessuto adiposo periviscerale si isolano 15 linfonodi.
La diagnosi istologica è la seguente: Adenocarcinoma a medio grado di differenziazione (G2)
La neoplasia infiltra la parete a tutto spessore e si estende diffusamente agli strombi fibro-adiposi periviscerali. Uno dei linfonodi isolati è sede di colonizzazione metastatica.Alla dimissione ci hanno consigliato di fare una visita oncologica per le cure successive.
In seguito a tutto quello sopra descritto l'oncologo ci ha consigliato di non procedere con la chemio e ci ha prescritto degli esami da eseguire ogni sei mesi compresi di ecografia all'addome e rx del torace. Fino ad oggi tutto era ok ma gli ultimi esami del sangue hanno un Cea di 276 e un Ca.19.9 di 39,60 e poi tutti gli altri a posto tranne il TPA che ancora non è arrivato.Il referto del torace dice: millimetrico nodulo fibro-calcifico sulla proiezione dell'arco anteriore della II costa di dx.accentuazione della trama vascolo-bronchiale. Emidiaframma dx bozzoluto e polilobato, regolare il controlaterale con seni costo-frenici ipoespansi. F.C.V. ai limiti. l'ecografia risulta ostacolata per presenza di meteorismo ma ci hanno detto che è a posto. Cosa significa tutto ciò? Nel frattempo stiamo ripetendo gli esami ed ho prenotato una Tac total Body:Rispondetemi per favore

[#1] dopo  
Dr. Alessandro D'Angelo
48% attività
4% attualità
16% socialità
FURCI SICULO (ME)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
sarebbe opportuno se evitasse di porgere le stesse domande in più post. Troverà una risposta nella sua precedente richiesta.