Utente 131XXX
salve,
da quando sono piccola mi sono venute delle voglie caffèlatte sul corpo. Queste sono un sintomo di una malattia chiamata sindrome di Mccune-Albright (non so se può essere rilevante). Circa 5-6 anni fa, dato che comunque rappresentano tutt'ora un problema estetico per me, sono andata da un medico per farmele togliere chirurgicamente, il dottore però mi disse che per levare queste macchie bisognava prima constatare che esse non fossero troppo profonde, poichè se lo fossero state un operazione chirurgica le avrebbe si tolte, ma mi sarebbero rimaste delle importanti cicatrici. Ho fatto un piccolo intervento ed è risultato che la melanina in eccesso si trovava anche negli strati meno superficiali della pelle, e quindi ho lasciato perdere il tutto.
Il problema è che la sola idea di poter passare tutta la mia vita con queste voglie (che sono abbastanza grandi) mi demoralizza.
Quindi il succo di tutto è : esistono metodi, anche con il laser o in qualche altro modo, per togliere queste macchie? Si è scoperto qualche nuovo metodo, magari anche in America o all'estero? In fondo Micheal Jackson ha cambiato totalmete colore di pelle, quindi magari con lo stesso metodo si potrebbe risolvere il mio problemino??
grazie mille.
[#1] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Gentile utente,
potrebbe senza dubbio trattare le macchie con un laser della famiglia "Q-switched". In base alla presunta profondità del pigmento lo specialista deciderà quale lunghezza d'onda impiegare (532, 755 o 1064 nm)
Cordiali saluti