Utente 533XXX
Sono una donna di 39 anni e circa 3 mesi fa ho eseguito una endoscopia digestiva, tra le altre cose è stata rilevata la presenza di HELICOBACTER, non ho ancora eseguito la terapia eradicante cercando nel frattempo di condurre una alimentazione poco acida e sfavorevole allo sviluppo del batterio.
Ieri ho ritirato un test di controllo sulle feci (antigene fecale) che ho eseguito presso un laboratorio privato,
il test risulta negativo e ora non so più come comportarmi di fronte a due esami con risultati discordanti.
Vorrei precisare che nel periodo intercorso tra i due esami ho assunto ESOMEPRAZOLO per un problema di reflusso, potrebbe aver alterato il risultato del test fecale?

Ringrazio per l'utile servizio.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2008
Se alla gastroscopia e' stato rilevato l'Helicobacter Pilori, e se il Collega le ha prescritto la terapia eradicante, credo non ci sia bisogno di dire molto altro: le linee guida consigliano infatti di procedere comunque in tal senso e poi naturalmente di effettuare altri successivi test atti a dimostrare l'avvenuta eradicazione.
Cordiali saluti