Utente 145XXX
Sono il padre di un ragazzo di 20 anni che ha subito all'età di 12 anni un intervento con impianto di protesi testicolare, dato che il testicolo naturale si presentava atrofico a causa di un'ernia inguinale avuta nei primi mesi di vita. Oggi mio figlio ha deciso di arruolarsi volontario nell'esercito e per questo deve sottoporsi a delle selezioni fisico-attitudinali.
Potete dirmi se la sua condizione (protesi al testicolo destro) può oggettivamente rappresentare motivo di esclusione?

Ho effettuato delle ricerche su internet ed ho trovato due documenti che sembrerebbero propendere per una idoneità condizionata alla integrità anatomo-funzionale del testicolo contro laterale.

Sulla Gazzetta Ufficiale del 27.12.2005 viene citata espressamente tra le cause di esclusione: Ipoplasia o mancanza di un testicolo con alterazione anatomofunzionale del controlaterale.

Sulla Gazzetta Ufficiale del 06.02.2000 la stessa citazione è utilizzata per indicare le cause di idoneità: Ipoplasia o mancanza di un testicolo con integrità anatomofunzionale del controlaterale.

Ho anche provato a chiedere discretamente dei pareri ricevendo risposte contrastanti tra loro. Vorrei soltanto evitare a mio figlio una eventuale inutile prova.

Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro lettore ,

lei mi sembra gìà bene informato.

Se non ci sono stati problemi, come penso, nel verificarsi della regolare maturazione puberale ed il testicolo controlaterale presenta "una integrità anatomo-funzionale", dalle normative, anche da lei esposte, il ragazzo non dovrebbe avere alcun problema ad essere arruolato.

Un cordiale saluto.