Utente 378XXX
Salve, vi scrivo qui perchè a seguito di analisi specifiche mi risulta il valore delle Gamma Gt intorno ai 120 e le transaminasi e la bilirubina nei limiti stabiliti sebbene mesi fa il valore della got fosse leggermente piu elevato del normale . Confrontando gli altri valori(colesterolo, triglicerdi) che sono tutti al minimo(sono un tipo magro e faccio una corretta alimentazione) il dottore ha detto che probabilmente questi valori mossi riguardano bile densa o una non perfetta funzionalità dell'apparato biliare congenita. Tengo a precisare che qualche mese fa ho effettuato ecografia dell'addome senza alcuna risultanza negativa fegato, colicisti, pancreas tutto nella norma.

Ho letto su internet che per la bile e per i dotti biliari ai fini di far diminuire le gamma gt sono utili il tarasacco, il cardio mariano e fumaria. Avevo intenzione di rifare le analisi fra 8-10 mesi visto che tutti i valori tranne la gamma gt sono nella norma, non so però come vanno assunte queste erbe, se assurmele tutte e 3 o meno, in che forma. Vi chiedo quindi come poter da qui ai prossimi mesi utilizzare in modo corretto questi prodotti.
grazie
[#1] dopo  
Dr. Walter Ardigò
20% attività
0% attualità
12% socialità
CORTE FRANCA (BS)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2008
Gentile lettore,
l’aumento della γGT è un indicatore interesante che merita di essere osservato con attenzione.

La γGT elevata
Quando è alterato con la bilirubina e le transaminasi può essere espressione di patologie biliari, perché la bile non scorre nel sangue vanno tutti e questi quattro valori pasano nel sangue tutti.
L’altra ipotesi che le ricerche scientifiche stanno percorrendo e dimostrando è invece a carico della formazione delle lacche di arterisclerosi, perché la γGT indica l’infiammazione delle pareti vascolari ed è un marker di stress ossidativo, che agisce e provoca l’aumento dei radicali liberi nel sangue che la γGT plasmatica cerca di eliminare e per fare questo aumenta.
A mio parere il suo problema è più vascolare e generale, deovuto ai radicali liberi, che naturalmente non infiammano, solo le pareti vascolari, ma tutto l’organismo fegato incluso.
Per cui è fondamentale difendersi da questi, che vengono prodotti da svariate condizioni, come ad esempio l’alimentazione o lo stile di vita o anche le condizioni di stress e molti altri fattori, tra cui sigarette, bevande alcoliche, poco riposo ecc.


Tarasacco, il cardio mariano e fumaria
Ai fini di far diminuire le γGT sono utili il tarasacco, il cardio mariano e fumaria, sono utili nell’aiutare il metabolismo della cellula epatica e la secrezione della bile nei dotti biliari.
Ma oggi la grande novità dimostrata da centinaia di studi condotti nelle Università e nei Centri di Ricerca in tutto il mondo è la “Micoterapia”, che si avvale dei “Funghi Medicinali”, come ad esempio Reishi, Shiitake, Maitake ed altri, tra cui Cordiceps.

Cordyceps
Cordyceps ha una serie di azioni di grande valore in questo senso, come può dirle qualsiasi medico, farmacista o professionista della salute esperto in “Micoterapia”.
Infatti possiede una grande ricchezza di antiossidanti, di enzimi depurativi, di antinfiammatori, che tutelano le pareti dei vasi dell’apparato circolatorio, che depurano e tonificano fegato, cuore, reni, circolazione e tutto l’organismo, come è stato scientificamente dimostrato.
Il Cordyceps, inoltre aumenta l’assorbimento dell’ossigeno del 20-30 % in più, aumentando così l’energia disponibile del 20-30 %, come era anche emerso quando le atlete cinesi nella corsa conquistarono nove record del mondo.
Aumentando così l’ossigenazione del cuore, del fegato del sangue, del muscolo, del cervello e dell’organismo, si ha una importante drenaggio depurativo e un tangibile miglioramento della salute e del benessere.
Molte altre sono le funzioni interessanti del Cordyceps, a partire dall’aumento delle difese immunitarie, ma che rimando ad altre richieste di consulenza.

Grazie per l’attenzione e cordialmente
Walter Ardigò

www.dottorardigo.it

[#2] dopo  
Utente 378XXX

Iscritto dal 2007
La ringrazio per la risposta. Nelle precedenti analisi anche il livello di got era leggermente elevato, adesso si è ristabilito essendo rimasto elevato soltanto quello della gamma gt per questo il mio medico sostiene che sia un non perfetto funzionamento delle mie vie biliari.
E' possibile abbinare la somministrazione di una delle erbe in esame con la micoterapia da lei suggerita? Le scrivo perchè vorrei sapere da qui ai prossimi 8-10 mesi il tipo di terapia da fare, la posologia, le dosi e i tempi in cui prendere. Non vorrei fare uan cura fai da te. Grazie
[#3] dopo  
Dr. Walter Ardigò
20% attività
0% attualità
12% socialità
CORTE FRANCA (BS)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2008
Gentile lettore,
il got leggermente elevato depone per un interessamento del fegato, che come dicevo i radicali liberi e le tossine, indubbiamente vanno ad attaccare come il resto dell’organismo.
Il fegato è il laboratorio chimico e quindi che penso faccia molto bene a sostenere la sua salute, visto la centralità e l’importanza che il fegato ha per il nostro benessere.

Rispetto alle erbe che cita, direi che se desidera le può associare, perché i funghi sono prima di tutto alimenti e quindi sono associabili a tutto quello che si prende anche come i farmaci chimici, esattamente come quando si mangiano le patate o le carote, per le quali non ci chiede se si possono associare a farmaci o fitoteraopici.
Tra l’altro i ricercatori hanno scoperto i “Funghi Medicinali” come ad esempio Shiitake, Reishi, Maitake o Cordyceps andando a studiare le popolazioni più longeve del pianeta, una in Giappone ed una in Brasile dove le malattie erano quasi del tutto sconosciute,.

Vede, dieci anni fa anch’io prescrivevo il Tarassaco il Cardo e la Fumaria o altri preparati fitoterapici analoghi, perché per aiutare il fegato erano i preparati fitoterapici più efficaci, ma i risultati erano assai relativi e per questo ho continuato studi e ricerche, fino a quando dopo anni di studio e di viaggi di studi all’estero ho trovato finalmente quello che per anni cercavo. E’ stata un grande gioia !

i “Funghi Medicinali”
Ho scoperti i “Funghi Medicinali” noti ed usati in tutto il mondo, che negli ultimi dieci anni decine di ricerche scientifiche condotte nelle Università di tutto il mondo hanno dimostrato di essere molto efficace nel caso di epatite A B e C, HIV o anche è in grado di arrestare la cirrosi.
Ma son altrettanto utili anche nelle patologie dell’apparato circolatorio, del cuore, del rene, nelle allergie, nelle malattie immunitarie, respiratorie, dell’apparato digerente, genitale, nello stress emotivo e nelle patologie di quasi tutto l’organismo.
Perché :
depurano
aumentano l’ossigenazione es il Cordyceps del 30 %,
potenziano l’organo.
Quindi : Cordyceps, tra l’altro risparmia, perché in un prodotto trova aiuto per tutto l’organismo

Queste informazioni sono una novità per l’Italia, molto meno nel resto del’Europa, Usa Cina Giappone, Corea, Brasile Canada, USA molti altri paesi.

Grazie per l’attenzione e cordialmente
dr Walter Ardigò

www.dottorardigo.it
[#4] dopo  
Dr. Walter Ardigò
20% attività
0% attualità
12% socialità
CORTE FRANCA (BS)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2008
Gentile lettore,
mi ero dimenticato di darle le informazioni che mi chiedeva in fondo all’articolo.
Di Cordyceps è sufficiente un’assunzione per tre mesi,
anche se probabilmente dopo uno di solito o due mesi la gammaGT probabilmente sarà a posto, tre mesi è meglio per stabilizzare il risultato.
Nulla vieta di assumerlo per 8 o 10 mesi, perché più a lungo lo assume e più azioni benefiche e di aumento dell’energia e di prevenzione avrà.

 Dosaggio due grammi al giorno
 Assunzione consigliata durante o dopo il pasto, ma è ben tollerato anche a digiuno
 Controindicazioni: Nessuno
 Effetti collaterali: Nessuno
 Interazioni con farmaci: Nessuna

Cordialmente
Walter Ardigò