Utente 147XXX
Ringrazio di cuore per il consulto. Ho 33 anni e fino a qualche mese fà non ho mai avuto probblemi di saluti di alcun genere. Sono un tipo anzioso ancora di più da qualche mese per brutte notizie di salute in famiglia. Ho cominciato ad accusare dolore al fianco sinistro basso ventre, che mi ha portato a fere i seguenti accertamenti: colonscopia ed ecografia addominale completa senza riscontrare alcuna anomalia. Successivamente il dolore ha interessato la parte alta sinistra del petto in corrispondenza della spalla, ed della scapola sx con alternanti dolori di schiena. Ho eseguito un Rx al torace visionato dall'ortepedico senza riscontrare nulla, con aggiunto telecuore regolare......Ho avuto giorni in cui sentivo eccessivi battiti cardiaci ed ho misurato la pressione trovata 130/90 dicendomi che ero io che provocavo stati di agitazione. In altre circostanze due anni circa ho eseguito elettrocardiogramma tutto regolare se non anche lì agitato.......così riferito dal medico di guardia del pronto soccorso. Comunque in famiglia non ci sono patologie cardiache se non ipertensioni.Nello specifico il fastidio che avverto da circa due mesi é costante nella parte superiore del torace sx all'incirca vicino alla spalla e a tratti scende verso il solito lato sul costato, spalla, ascella e scapola.Mi rendo conto che é una descrezione poco chiara ma é quello che al momento avverto. Sono stato altresì dall'ortopedico e mi ha prescritto "effergan 1000" per gg. 5, non ha riscontrare nulla nella visita e mi ha prescrittto nell'eventualità che il dolore non cessi una tac torace. Desidererei un consiglio per il da farsi..Grazie di tutto.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
la sede del suo dolore e la durata dello stesso, sembrano davvero escludere la natura cardiaca, per eccesso di sicurezza effettui anche un ecocardiogramma, ma se dovesse risultare negativo continui a seguire il programma terapeutico previsto dall'ortopedico.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 147XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio tantissimo per la tempestiva consulenza. Saluti di Cuore.