Utente 337XXX
Buonasera, mi rivolgo a Voi perchè da circa 5-6 mesi mia madre nata in nov. 1926 soffre di questi disturbi enon riusciamo a venirne a capo. Da settembre dello scorso anno soffre di aritmia atriale e da circa un mese è sotto terapia con Cumadin, poichè la cardio aspirina aveva provocato un abbassamento delle piastrine sotto 100, in febbraio è stata sottoposta ad una coronarografia dalla quale è risultato che le coronarie e arterie sono a posto,ha passato una visita geriatrica nella quale è stato eseguito un eco doppler delle arterie e carotide e non sono state evidenziate placche o ostruzioni, non più di 20 gg. fa ha eseguito una R.M. encefalo senza 1/2 di contrasto, anche quà nessun problema evidenziato.
Il problema della fibrillazione sembra sotto controllo, ma gli episodi di vertigini si fanno sempre più frequenti, anche se forse più leggeri, la durata del fastidio si limita a un paio di ore, ma non sempre è così stamani si sono manifestate le vertigini e successivamente vomito, (probabilmente bile) che si protratte per l'intera mattinata. Vi chiedo cortesemente se potete indicarmi un tipo di specialista a cui rivolgermi in quanto il ns. Medico curante ritiene che questi episodi siano riconducibili all'età, dimenticavo le analisi del sangue sono tutte nella norma, la pressione arteriosa è controllata tramite un farmaco di cui mi sfugge il nome al momento,viene controllata, da me, due volte al giorno ed i valori sono nella norma, solo i battiti sono un po' rallentati e deboli a detta dei medici che l'hanno visitata.
Scusate se mi sono dilungato troppo, Vi ringrazio per l'aiuto che vorrete darmi, cordialmente Maurizio
[#1] dopo  
5155

Cancellato nel 2015
Personalmente riterrei utile eseguire un esame vestibolare per escludere che tali "vertigini" siano di pertinenza dell'orecchio interno e non di natura vascolare cardio-circolatoria.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 337XXX

Iscritto dal 2007
La ringrazio per la risposta, ma nel primo messaggio dimenticavo di dire che le visite dall'Otorino escludevano la labirintite, l'orecchi sono in condizioni precarie ed c'è sempre presenza di rumore.
[#3] dopo  
Dr. Fabrizio Li Gotti
20% attività
8% attualità
0% socialità
AUGUSTA (SR)
Rank MI+ 28
Iscritto dal 2006
Salve,

sarebbe interessante conoscere il nome del farmaco che assume per l'ipertensione, perchè se ha effetto bradicardizzante (cioè riduce la frequenza dei battiti cardiaci) potrebbe spiegare da solo il motivo delle vertigini. Altrimenti, dietro consulto di un otorino, potrebbe provare ad assumere, per un breve periodo di tempo, dei farmaci che migliorano la microcircolazione a livello del labirinto e dell'orecchio interno.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 337XXX

Iscritto dal 2007
La ringrazio per la risposta, ma nel primo messaggio dimenticavo di dire che le visite dall'Otorino escludevano la labirintite, l'orecchi sono in condizioni precarie ed c'è sempre presenza di rumore.