Utente 106XXX
Gentili Dottori, mi rivolgo a voi per un parere.Il mese scorso ho avuto l' influenza, senza febbre, fortissimi dolori allo stomaco, acidita',nausea....Mi sono ripresa, ho preso fermenti e vitamine berocca....Passato questo periodo stavo bene.Sono tre giorni che sto di nuovo male, nel senso che sabato durante la notte mi sono svegliata a causa della nausea, sono stata male tutta domenica, ma in modo lieve e oggi ho di nuvo questa nausea che mi tormenta.Premetto che sono tre mesi che assumo gabapentin teva per una parestesia facciale, ho staccato comunque la somministrazione durante i sintomi di dolore allo stomaco dati dall' influenza.Ho notato inoltre un altro sintomo, cioe' quando ho lo stomaco infiammato mi si asciuga la bocca, a spiegazione di cio' vi infomo che mi si "secco" la bocca a Settembre dopo aver assunto 3 cpr Zitromax e successivamente dopo 15 giorni circa 14 cpr di Claritomicina.Mi fu detto che durante le terapie avrebero dovuto darmi delle vitamine pe proteggere lo stomaco.Man mano sono andata riprendendomi, ma ho fatto caso che quando sto male con lo stomaco mi capita cio'.Sento ogni tanto il bisogno di eruttare anche se poco e non sempre,adesso in questi tre giorni non ho dolore solo nausea e un lieve bruciore.Ammetto di aver mangiato parecchie cose proibite sabato tipo buste di patatine...Vorrei chiederle se per caso il danno creatomi col virus influenzale potesse essere riapparso, e eventualmente se c'è possibilita' di assumere delle protezioni per lo stomaco (vitamine apposite o altro)e quali,essendo che il gabapentin teva devo prenderlo ancora per un bel po'dato questa parestesia dura a morire.Assumo gabapentin sempre dopo i pasti come consiglito mi dal medico,proprio per evitare problematiche.Premetto che prima dell' influenza non avevo mai sofferto di cio' , a parte lievemente nei giorni di ciclo.Puo' essere che lo stoaco sia rimasto "indebolito"??Cosa posso fare..cmq mi rechero' dal medico curante.Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2008
Le vitamine non proteggono lo stomaco contro l'acidita' causata da certi farmaci: ci vorrebbero, se prescritti dal suo Medico, i PPI, quei farmaci il cui nome termina con la parola "prazolo". Per quanto riguarda il resto niente di piu' facile che abbia avuto un'influenza intestinale, molto comune in questo periodo.
Cordiali saluti