Utente 147XXX
Buongiorno,
sono un ragazzo di 23 anni. Il 24 dicembre 2009 sono stato sottoposto ad una orchiectomia dovuta ad una triplice torsione emorragica testicolare. La storia purtroppo è stata molto lunga e complicata: a fine novembre accusavo dolori al testicolo destro e dopo immediata visita al pronto soccorso mi è stata diagnosticata una epididimite. Nonostante nel mese di dicembre abbia fatto altre ecografie di controllo che confermavano l'infezione ed il dolore fosse passato a metà dicembre, dopo una settimana ho riaccusato forti dolori. Mi sono rivolto ad un altro ospedale più specializzato e dopo ecografia ed ecodoppler mi è stata diagnosticata una forte ricaduta del'epididimite con conseguente ricovero in ospedale. Dopo qualche giorno visto il gonfiore eccessivo e la completa assenza di flusso sanguigno (cosa che al mio arrivo in ospedale invece il testicolo non era gonfio e c'era flusso) sono stato operato e sottoposto ad orchiectomia poichè hanno riscontrato una triplice torsione. Premetto che non sono affatto dispiaciuto delle visite ricevute prima dell'intervento poichè credo che in entrambi gli ospedali sia stato fatto il massimo per la mia salute...purtroppo la storia è stata complicata fin dall'inizio e si è conclusa ancora peggio...ma così è la vita. Tutto questo per chiedervi se fosse necessario secondo voi eseguire un intervento di fissaggio al testicolo controlaterale ed eventuale inserimento di protesi. In questi due mesi post operatori non sono stato molto bene in quanto ho sempre paura che possa succedere anche all'altro testicolo e non riesco a raggiungere una tranquillità di fondo che forse il fissaggio invece mi potrebbe dare.
Grazie per la disponibilità
Cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,capisco l'ansia ma non vedo perche' debba subire una nuova torsione controlaterale.Pensi a come dovrebbe vivere il Paziente con un solo rene...L'importante e' sapere dove andare.Quanto all'applicazione di una protesi,la consiglierei per fini estetici,mentre non fisserei il testicolo controlaterale.Cordialita'.