Utente 147XXX
chiederei cortesemente un parere e consiglio in merito ad un referto avuto da una TC TORACE SENZA E CON MCD che dice: In sede ilo-parailare dx,tessuto solido di 7 cm circa nella sua estensione cranio-causale,disomogeneo dopo mcd, inscidibile da linfoadenomegalie sottocarenali,che contrae rapporti di stretta contiguità con il pericardio e la parete toracica posteriore e che avvolge a manicotto le arterie polmonari interlobare e lobare inferiore e, con aspetto substenotico/stenotico,i bronchi lobare medio e inferiore. Note di enfisema parasettale segnatamente a carico del lobo superiore dx. Esiti di lobectomia superiore sn.Ispessimento dell'interstizio polmonare con bronchiectasie-bronchioloectasie a carico del lobo inferiore sn.Minima reazione pleirica in basale sn. Linfoadenomegalie (diametro max di 1,5 cm circa a carico della loggia Barety, secondo l'asse corto).Versamento pericardico. Da dire però che a settembre da precedenti radiografie non era stato riscontrato niente di così allarmante, potrebbe essere un errore di un qualcosa? Dateci ora voi una risposta nel minor tempo possibile per poter intervenire come meglio possibile. Ringrazio in anticipo
[#1] dopo  
Dr. Paolo Scanagatta
32% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Buongiorno,

leggo nel referto che il paziente è già stato sottoposto in passato ad un intervento di lobectomia superiore sinistra. Per quale motivo?

In ogni caso la prima cosa da fare è eseguire un accertamento stadiativo con una PET-TC total body ed una broncoscopia con finalità diagnostiche. Inoltre andrebbe studiata la funzionalità respiratoria con una spirometria ed una visita cardiologica.

Il quadro andrebbe quindi rivalutato alla luce di tali esami in ambito specialistico per valutare l'iter terapeutico migliore.

Rimanendo a disposizione per ogni eventuale necessità o chiarimento porgo i miei più cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 147XXX

Iscritto dal 2010
buongiorno la ringrazio per aver preso in considerazione il mio caso le racconto un la nostra storia per poter valutare meglio,cominciò il 23/08/07 da una radiografia al torace fatta per puro caso in seguito a dolori non eccessivi alla spalla e al braccio sn,penvano poteva essere il cuore, ma dopo accertato nessuna anomalia,si sono spostati verso altre parte del corpo, essendo un fumatore....tale radiografia evidenziavauna un ampio addensimento paranchimale del lobo superiore di sn. meritevoli di più approfondite indagini che sono state poi fatte,dall'esame di istologico è risultato:carcinoma a cellule squamose da qui cominciarono subito una serie di cicli chemioterapici per poter ridurre la massa e intervenire chirurgicamente ,cosa fatta con un intervento di lobectomia riuscito abbastanza bene im quanto pensavano di dover asporatre un intero polmone anzi di non poter intervenire in nessun modo, fortunatamente riuscirono a poter eseguire e salvare parte del polmone interessato.Dopo l'intervento fatto a gennaio del 2008 fece un ciclo di radioterapia e con un periodo poi di stacco,ovviamente con controlli e visite trimestrali. Dimenticavo ha fatto anche UNA TOMOSCINTIGRAFIA GLOBALE CORPOREA (PET)in data 28/03/09 che diceva:l'esame PET evidenzia la presenza di tre aree di patologie inpercaptazione del radiofarmaco a livello polmonare localizzate rispettivamente in corrispondenza del polmone residuo di sn. in sede apicale (SUV max=7.1) e due nel lobo superiore del polmone di dx. (SUV max=2.9) da riferire a lesione di natura discariocinetica. Lieve e disomogeneo iperaccunulo del tracciante a livello delle regioni ppostero-basali del polmone di sn. in verosimile rapporto ad impegno di tipo flogistico.Niente altro di rilievo da segnalare a carico dei restanti distrtti corporei esaminati.Fatta una subito una radiografia che ci tranquillizzo poi quanto giaà in precedenza scritto. Aspetto con ansia unvostro parere in merito grazie per la disponibilità mostrata i miei più cordiali saluti
[#3] dopo  
Utente 147XXX

Iscritto dal 2010
Buongiorno, sono in attesa di una risposta, la pregherei di prendere in considerazione il mio caso al più presto, nulla da togliere agli altri utenti ,grazie, mi scuso ma siamo in ansia
[#4] dopo  
Dr. Paolo Scanagatta
32% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Buongiorno,
Alla luce di quanto scrive confermo l'indicazione ad eseguire una PET (utile il confronto con quella del 3/2009) e una broncoscopia.

Rimango a sua disposizione.