Utente 148XXX
Gentilissimo dottore,

premesso che già ho provveduto a prendere un appuntamento con un Andrologo, visto i tempi lunghi richiedo un'urgente consulta a Lei.

Da un giorno all'altro, dopo aver avuto un rapporto con andamento più che normale, estraendo il pene mi sono accorto che nel lato superiore destro sotto il glande, il pene non si era "gonfiato" in un'area di 1 cm quadrato circa, causando una leggera curva del pene. Fino al giorno prima la forma del pene era perfetta e da un giorno all'altro si è presentata invece di questa forma.

Quest'immediato cambiamento mi ha preoccupato. Non sento dolore, ma esteticamente non è delle cose più evidenti ma non normali al momento.

Vorrei sapere da cosa potrebbe essere causato visto che ancora a un mese di distanza il problema si pone SEMPRE, e se c'è un pericolo di progressione o una probabilità di regressione del "male"

grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mario De Siati
32% attività
20% attualità
16% socialità
ALTAMURA (BA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2000
Potrebbe essere uno stravaso di sangue (ematoma) post traumatico o una infiammazione(sempre postraumatica) di una vene del pene. mentre attende la visita specialistica si faccia controllare anche dal suo medico curante.

Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 148XXX

Iscritto dal 2010
Grazie mille per la risposta immediata. Un ematoma dovrebbe presentare una differenza di colore della pelle o un interessamento della vena un dolore che io non sento....o non è necessario tutto questo?
[#3] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

qualche volta il "traumatismo" sessuale può determinare la comparsa di uno stato di edema circoscritto degli strati cutanei del pene con accumulo di linfa
In genere non si tratta di fenomeni gravi
Ne parli con il suo medico oppure si faccia vedere da uno specialista. A Roma non servono tempi "bibblici"
cari saluti
[#4] dopo  
Utente 148XXX

Iscritto dal 2010
mi puo spiegare cortesemente, perchè un eventuale trauma, ematoma o interessamento della vena crei come uno SGONFIAMENTO della parte interessata (come se una parte del pene non si fosse eretta provocando una conca o curva)e non un rigonfiamento?
grazie per la pazienza
[#5] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

valutare se un cambiamento morfologico sia determinato da un gonfiamento o sgonfiamento del pene non è sempre facile
Si faccia vedere da uno specialista
cario salutiu
[#6] dopo  
Utente 148XXX

Iscritto dal 2010
Gentilissimo,
seguito visita specialistica mi è stata diagnosticata una placca causa del parziale incurvamento e sgonfiamento laterale. La curva non è accentuata in quanto all'inizio della malattia di Peyronie.
Mi hanno dato delle PASTICCHEVEGETALI DI VITAMINA E COME COADIUVANTE e iniziero 1 infiltrazione cortisonica e anticalcificante ogni settimana per 10 settimane.

Vorrei sapere il Suo parere su questa cura ed essendo giovane quanto abbia possibilità di guarire del tutto.
Grazie