Utente 148XXX
Salve ho 26 anni piu o meno tre anni e mezzo fa cominciai a sentire disturbi quali palpitazioni,fastidi al braccio sinistro e piu ci pensavo e piu aumentava il tutto cosi' feci tutte le analisi del caso elettrocardiogramma,ecocuore,holter,misurazione pressione,tracciato,esami tiroide,ma il risultato era sempre lo stesso lieve soffio sistolico,e battiti a 105 al minuto andai anche al prontosoccorso ma mi dissero che avevo avuto solo un attacco di panico loro il cardiologo e il medico oltre a consigliarmelo mi prescrisse l'ansiolitico l'e.n gocce tutt'ora ne prendo 15 prima di dormire e solo quando sono in stress o preoccupazioni ne prendo 8 anke al pomeriggio,il problema è che sto cercando di rimanere incinta ma so' che senza quelle i battiti non mi si abbassano e comincio a sentirmi poco bene ....ke devo fare? tutto cio' puo esser riskioso per me e per un eventuale gravidanza?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Enzo Boncompagni
28% attività
0% attualità
12% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Vede, cara amica di Forlì Cesena, prima di pensare a una gravidanza direi di mettere a posto le cose. Lei ha verosimilmente una sindrome ansioso depressiva, e se lei pensa di curarsela con ciò che prende non credo che guarirà mai. Invece può e deve guarire: naturalmente con la terapia giusta. Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 148XXX

Iscritto dal 2010
io e il mio compagno stiamo gia da un po' provando ad avere un figlio volevo solo sapere se poteva una hgravidanza esser riskiosa per me o per il bambino
[#3] dopo  
Dr. Enzo Boncompagni
28% attività
0% attualità
12% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Poichè io penso che lei abbia una sindrome ansioso depressiva, visto che questa va curata e guarita, considerato che non è bene prendere i farmaci relativi in gravidanza, mi sembra di buon senso prima curarsi e guarire dalla sindrome ansioso depressiva, completamente, e poi pensare al resto.