Utente 525XXX
Buongiorno, vorrei esporre un problema che ho da circa 25 anni. Ogni tanto (circa 3 o 4 volte l'anno) durante il sonno mi vengono dei dolori fortissimi all'osso che si trova diciamo attaccato all'ano. Il dolore è insopportabile, per farlo passare mi siedo sul water e cerco di fare un pò d'aria chiudendo e aprendo l'ano. Appena faccio un pò d'aria e quasi sempre un pò di cacca il dolore svanisce. Potete gentilmente consigliarmi qualcosa? può essere dovuto a cosa ho mangiato oppure se ho bevuto poco? Grazie!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2008
Non credo che si tratti di un dolore che coinvolge la componente ossea, come lei sostiene. Probabilmente e' solo una contrazione muscolare, magari stimolata dalla tensione interna che infatti, se si detende, svanisce. Comunque e' ovvio che soltanto una visita chirurgica accurata puo' darle una risposta definitiva su questo particolare fenomeno.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 525XXX

Iscritto dal 2007
Grazie mille! Gentilissimo!
[#3] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2008
Aggiungerei anche che, trattandosi di un dolore che va avanti da 25 anni, difficilmente e' in rapporto con il cibo o con cio' che ha bevuto.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 525XXX

Iscritto dal 2007
Grazie!!!!
[#5] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2008
Di nulla.
Cordiali saluti
[#6] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, con i limiti ovviamente di una valutazione a distanza, i sintomi da lei descritti sono molto suggestivi per un episodio di proctalgia fugax, problematica benigna per la quale non sono state individuate delle cause sicure, ma ciò che avviene è una contrazione improvvisa e dolorosa dello sfintere interno dell'ano che solitamente nell'arco di una trentina di minuti circa, tende ad attenuarsi fino a scomparire.Si ha beneficio spesso emettendo un pò di gas o feci oppure facendo dei semicupi (bidè) con acqua calda, in casi più frequenti e resistenti si può avere dei benefici con pomate a base di nitroglicerina. Rimane comunque valido il consiglio di una visita proctologica per confermare il sospetto diagnostico descritto.
Auguri.
Cordiali saluti.
[#7] dopo  
Utente 525XXX

Iscritto dal 2007
Grazie, gentilissimo!
[#8] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Di nulla.
Prego.