Utente 564XXX
Spero solo che qualche medico risponda subito alla mia richiesta, essendo sabato sera; non ci sto più nella pelle, mia mamma questa sera ha ritirato le analisi, lei avvertiva un gonfiore all'addome e risultato? VES 60, però potrebbe essere anche una semplice infezione, la cosa che mi sta preoccupando è un'altro risultato: CA 125 (OCA) 191.38 .Questo CA mi sà di tumore da quello che ho letto nelle vostre richieste. Aiutatemi, domani nessun medico è reperibile. Grazie anticipatamente per il lavoro che svolgete.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione
32% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2006
Gentile signora
la prima cosa che le suggerirei è di rimanere tranquilla poichè determinati valori ematici hanno comunque la necessità di una verifica clinica mediante una visita.
Sarebbe inoltre opportuno, prima di fornire pareri, conoscere qualche dato in più della sua mamma come ad esempio età, patologie pregresse e terapie in corso.
Nel caso del CA 125, comunque possiamo dire che pur essendo un marker oncologico selettivo per il tumore ovarico, si tratta di un indice aspecifico che può aumentare sia in caso di tumore sia per alterazioni a carico di altre strutture come tube, utero, non necessariamente neoplastiche. Infatti in alcuni casi il valore di questo antigene può aumentare anche per patologie infiammatorie. Il consiglio quindi è quello di rivolgersi con calma nei prossimi giorni al suo medico curante, che dopo aver visitato la sua mamma potrà prescrivere eventuali ulteriori accertamenti diagnostici.

Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 564XXX

Iscritto dal 2008
La mia mamma ha 70 anni, e oggi ci siamo rivolti ad un chirurgo che cmq nei prossimi gg le farà un ricovero e la tac. Grazie
[#3] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione
32% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2006
Gentile signora
credo che questa sia la scelta migliore.
Se vuole continui a tenerci informati.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 564XXX

Iscritto dal 2008
Purtroppo Dottore l'esito della tac parla chiaro: carcinoma all'ovaio con carcinosi peritoneale. Il ginecologo ha fissato l'intervento per lunedì 1 marzo, nel nostro ospedale di provincia, che cmq è uno dei + grandi del sud, io avrei voluto portarla a Roma al policlinico Gemelli dove mi ero già messa in contatto con un Professore. Dopo l'intervento per la chemio o la radio ho deciso di portarla a Roma o ad Aviano. Ormai son trascorsi 7 gg da quando hanno iniziato gli accertamenti e trasferirla ora avrebbe solo significato prolungare i tempi x l'intervento. Caro dottore sò esattamente che l'intervento sarà lungo e delicato siamo nelle mani del signore. Grazie
[#5] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione
32% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2006
Gentile signora
comprendo bene il suo sconforto ed è inutile dirle che seppur da lontano le siamo vicino in questo momento così difficile. Per quanto riguarda "l'ospedale di provincia" le posso assicurare che ormai gli interventi chirurgici per questo tipo di malattia sono standardizzati un po' ovunque e non sempre i viaggi della speranza verso le grandi strutture ospedaliere sono poi così giustificati. Per questo mi unisco alle sue preghiere e la saluto con affetto.
[#6] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Se venisse confermata la diagnosi non trascuri di occuparsi anche dei suoi seni , stante la sua età.
Potrà meglio comprendere il mio messaggio se legge

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=50919
[#7] dopo  
Utente 564XXX

Iscritto dal 2008
Grazie grazie grazie tante.Comunque l'ospedale di provincia è Lecce.Confido in tante preghiere e nelle mani del Signore insieme a quelle del ginecologo chirurgo che la opererà.Se vi farà piacere cmq vi renderò partecipe di tutto quello che succederà. Dio ascolti le mie preghiere e quelle di tutte le persone a noi vicine.Lo sò che il percorso sarà duro però abbiamo tanta voglia di vincere il male, perchè la mia mamma durante il suo percorso di vita ha fatto solo del bene. Dopo l'intervento sarete i primi a sapere come sono andate le cose e la diagnosi. Grazie grazie grazie ancora per tutto il lavoro che svolgete.
[#8] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione
32% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2006
Avere vostre notizie sicuramente ci fa piacere per condividere con voi questi momenti così difficili e, se necessario, per chiarire eventuali dubbi.
Un saluto
[#9] dopo  
Utente 564XXX

Iscritto dal 2008
L'intervento è durato 5h,ed è stato eseguito il 1 marzo.Prima dell'intervento il chirurgo che doveva eseguire l'intervento ha avuto un colloquio con mio cognato che è un medico di base e fisiatra e che lavora a Udine, e gli ha proposto di trasferire la paziente ad Aviano. Lui non ha voluto dicendo che a Lecce erano all'altezza dell'intervento. L'equipe era composta da 3 ginecologi e un chirurgo i migliori dell'ospedale. Il medico alla fine dell'intervento era esausto e con il sorriso stampato sul viso. Ci ha comunicato che ha tolto tutto quello che ha potuto togliere, ovaie, utero, e 50 cm di intestino con appendice, un pezzo di colon, e ben 6 litri di liquido ascitico. Ci ha fatto vedere i contenitori dove avevano riposto questi organi, e tutti i vasetti che contenevano il liquido (che era visibile) con le metastasi. Una cosa orrenda pensare che tutti quei vermi stavano, mangiando giorno dopo giorno una persona.Insieme a tante flebo di routine aveva anche un flaconcino che durava 48 ed era morfina.Ieri ho avuto un colloquio con il chirurgo ginecologo che l'ha operata, e mi ha detto: signora sta facendo passi da gigante. Gli ha tolto il tubicino che aveva nel naso e che era collegato allo stomaco dove fuori uscivano i succhi gastrici, si è seduta sul letto e alla fine ha voluto fare anche una breve passeggiata con il marito a braccetto.La pelle sia delle mani e soprattutto quella del viso è bellissima, liscia sembra quella di una giovincella e non come era prima dell'intervento tutta grinzata.Non mi sembrava vero vederla in piedi. I marketing tumorali sono 0 e il liquido non si sta ricreando.La canalizzazione sta procedendo bene, insieme alla cosiddetta "aria" questa mattina è andata in bagno e si è liberata anche delle feci.Il medico mi ha detto che il tutto sta procedendo bene fuori dalle previsioni, però dovrà fare la chemio.Non sò cosa pensare, però le chiedo: dopo questi interventi ci sono sempre questi risultati o questo è un miracolo?
[#10] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione
32% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2006
Gentile signora
quello che lei descrive è il risultato che ogni chirurgo auspica sempre in cuor suo per il bene di tutti i pazienti.
Quando i risultati giungono ad essere come quelli da lei descritti vuol dire che l'organismo della sua mamma sta reagendo bene grazie a Dio ed alle alte professionalità dei colleghi che hanno avuto modo di operare.
A questo punto possiamo solo sperare che il decorso continui su questa strada, in attesa dell'esame istologico per stabilire eventuali ulteriori trattamenti terapici.
Coraggio !

Cordiali saluti
[#11] dopo  
Utente 564XXX

Iscritto dal 2008
Caro dottore le scrivo l'esito dell'esame istologico:
cistoadenocarcinoma sieroso-papillifero di alto grado,con aspetti psammomatosi,interessante bilateralmente le ovaie,prevalentemente l'ovaio destro, dove la neoplasia supera diffusamente la superficie ovarica. La neoplasia infiltra diffusamente per contiguità e continuità: l'omento, la cupola vaginale, il corpo dell'utero, entrambe gli angoli tubarici, entrambe le salpingi, la doccia parieo-colica, la neoformazione epiploica e il peritoneo parientale sinistro. Risulta inoltre infiltrare la parete intestinale (discendente sigma) e metastatizza alcuni linfonodi pericolici isolati durante il prelievo, anelli di resezione intestinale esenti da infiltrazione neoplstica; appendice vermiforme con focolai metastatici nel tessuto adiposo periappendicolare. neoformazione riferibile a onfalocele, esente da infiltrazione neoplastica. Dopo il consulto con due oncologi, abbiamo deciso di fare la chemio presso la struttura di Gallipoli dove un GRANDE ONCOLOGO è al servizio delle persone ammalate.
Il 30 MARZO ha iniziato il primo ciclo carboplatino e taxolo, è andato bene.
Il 20 APRILE non è riuscita a fare la chemio, in realtà aveva i globuli bianchi un pò bassi, però prima di sentirsi male gli hanno sospeso la terapia.
per 7 gg ha preso un antistamico.
Il 27 APRILE hanno cambiato terapia con carboplatino e caelyx, con il suggerimento che dopo le 24 h doveva fare un'iniezione di neulasta.
Non ha avuto nessun effetto collaterale, e per i primi 4-5 gg dopo la chemio prende le gocce LEVOPRAID, insieme a BENADON che sono vitamine del gruppo b16.
dopo circa 12 gg che ha effettuato la chemio, fa l'emocromo e ho un consulto con l'oncologo.
2 giorni prima di fare la chemio di nuovo effettua i prelievi.
Non gli è stato ancora fatto fare CA125 è normale?
E poi chiedo come potrebbe andare a finire?
I tempi di vita?
So anche che ho fatto domande stupide, ma quando si èin preda alla disperazione....
Rispondendo all'altro medico, io ho effettuato il mio controllo di routine dal ginecologo, la visita senologica, eco-mammaria, e la mammografia, TUTTO OK.
Ho effettuato le analisi e ci sono dei risultati che cmq non sono nella norma, come
EMOGLOBINA 11.70
MCV 78.3
MCH 23.60
MCHC 30.20
AMP. DISTRIB. PIASTRINE 39.20
LIEVE IPOCROMIA
COLESTEROLEMIA TOTALE 242
SIDEREMIA 162
PH (URINE) 7.00 (BEVO + DI 2 L DI ACQUA DURANTE LA GG)
MI DEVO PREOCCUPARE?
TUTTI GLI ALTRI VALORI SONO NELLA NORMA
Grazie a voi tuuti e specialmene al medico che mi risponderà per tutto il lavoro che svolgete, ed è vero che esistono gli angeliche aiutano DIO...siete voi. GRAZIE
[#12] dopo  
Utente 564XXX

Iscritto dal 2008
Ho dimenticato di dire che dal 13 febbraio prendo ENCTAT che è un atidepressivo, può essere questo la causa dei valori fuori della norma?
[#13] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione
32% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2006
Gentile signora
purtroppo il quadro clinico che descrive non è dei migliori e gli organi interessati sono più di uno. In questi casi non è possibile fare previsioni di vita lunghe di molti anni, tuttavia non ha senso sapere come e quanto.
Il suo compito è rispondere alle sue stesse domande cercando di far vivere la sua mamma NEL MIGLIOR MODO, ORA e per quanto tempo sarà necessario e possibile.
In questo momento deve pensare solo a questo, sforzandosi di sorridere e sminuire la gravità della malattia; la disperazione, le lacrime ed il dolore verranno forse un giorno, ma non adesso, perchè la sua mamma ha ancora e maggiormente ORA, bisogno di lei.

Un caro saluto
[#14] dopo  
Utente 564XXX

Iscritto dal 2008
Carissimo dottore, siamo al 24 giugno, il piano terapeutico della mia mamma procede con carboplatino e caelix (che ha sostituito il taxolo)e con neurasta all'indomani della chemio. Il 15 giugno dopo esattamente 3 mesi gli sono stati prescritti CEA E CA 125 (OCA). Il risultato è stato sorprendente per tutti CA 125 (OCA) 7.97.
Che dire? L'oncologo ha usato queste parole: SIGNORA LA STIAMO RIMETTENDO A NUOVO!!!E' CONTENTA?
La grande forza di volontà di questa donna è incredibile!!
Riesce a cucinare, a svolgere tutte le faccende domestiche e quant'altro!
Trasmette anche a noi grande positività. Buon lavoro.
[#15] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione
32% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2006
Gentile signora
innanzitutto la ringrazio per le notizie che così cortesemente ci fornisce, e che ci permettono di essere partecipi della vostra storia clinica.
Che dire allora se non : sono con voi e gioisco con voi !
Un caro saluto
[#16] dopo  
Utente 564XXX

Iscritto dal 2008
Caro dottore, sono trascorsi ben 3 mesi dall'ultima volta che vi ho dato notizie. Il 18 agosto la mia mamma ha terminato il ciclo di chemio, e il 20 settembre abbiamo fatto la tac di controllo. Aspetto come non mai di andare lunedì pomeriggio a ritirare il risultato, e mercoledì abbiamo appuntamento con l'oncologo. Lei ha reagito benissimo alla chemio, gli sono cresciuti i capelli, e la vedo bella carica. Speriamo bene. Comunque carissimi, sarete i primi a cui scriverò lunedì x sapere il vostro parere, visto che comunque devo aspettare per la visita con l'oncologo mercoledì. Non ci stò nella pelle.
[#17] dopo  
Utente 564XXX

Iscritto dal 2008
Ho finalmente l'esito della tac che trascrivo:

TC CRANIO
Non si apprezzano alterazioni sensitometriche focali del tessuto cerebrale e cerebellare attualmente valutabili con la medotica. Ipodensità della sostanza bianca dei centri semiovali da sofferenza mielinica cronica. In asse il sistema ventricolare, morfo-volumetricamente nei limiti della norma.
TC TORACE
Non si apprezzano alterazioni focali del parenchima polmonare bilateralmente.
Non segni di versamento pleurico.
Non significative adenopatie ilo mediastiniche.
TC ADDOME
Reperto di negatività per lesioni focali a carico del parenchima epatico.
Non evidenti ectasie delle vie biliari. Il pancreas e la milza appaiono normoconformati.
Reni in sede, con morfologia e volumetria nei limiti della norma, formazione csitica dle polo craniale del rene destro e del terzo medio-inferiore del rene sn.
Non si riscontrano formazioni linfonodali delle catene lombo aortiche.
Nella norma i grossi vasi. Esiti di istero-annessectomia+omentectomia+emicolectomia sn.
Non sono apprezzabili alterazioni espansive degli organi pelvici.
Pensate anche voi che si tratta di un miracolo?????????????
[#18] dopo  
Utente 564XXX

Iscritto dal 2008
Ho finalmente l'esito della tac che trascrivo:

TC CRANIO
Non si apprezzano alterazioni sensitometriche focali del tessuto cerebrale e cerebellare attualmente valutabili con la medotica. Ipodensità della sostanza bianca dei centri semiovali da sofferenza mielinica cronica. In asse il sistema ventricolare, morfo-volumetricamente nei limiti della norma.
TC TORACE
Non si apprezzano alterazioni focali del parenchima polmonare bilateralmente.
Non segni di versamento pleurico.
Non significative adenopatie ilo mediastiniche.
TC ADDOME
Reperto di negatività per lesioni focali a carico del parenchima epatico.
Non evidenti ectasie delle vie biliari. Il pancreas e la milza appaiono normoconformati.
Reni in sede, con morfologia e volumetria nei limiti della norma, formazione csitica dle polo craniale del rene destro e del terzo medio-inferiore del rene sn.
Non si riscontrano formazioni linfonodali delle catene lombo aortiche.
Nella norma i grossi vasi. Esiti di istero-annessectomia+omentectomia+emicolectomia sn.
Non sono apprezzabili alterazioni espansive degli organi pelvici.
Pensate anche voi che si tratta di un miracolo?????????????
[#19] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Più che miracolo è stata premiata la fede nelle terapie,
tanto per non scomodare i santi.
[#20] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione
32% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2006
Mi associo al commento di Salvo che mi ha preceduto, sono felice per voi.
Come vede la buona sanità non esiste solo al Nord.
Un caro saluto