Utente 148XXX
buonasera ai signori dottori che vorranno rispondere al mio quesito.
premetto di avere 30 anni e vi spiego di seguito la mia vicenda.
Nel settembre 2008, a seguito di rigonfiamento del testicolo dx, l'urologo mi diagnosticò una epididimite dx, e a seguito di ecodoppler ed ecografia un varicocele dx di II° grado e un varicocele sx di I° grado.
Verso inizi di febbraio, a seguito di piccoli dolori al testicolo sx, l'urologo del pronto soccorso dell'ospedale mi ha diagnosticato una epididimite sx scrivendo sul referto: "Non disturbi nella minzione. E.O. genitali esterni adeguati al sesso ed età. Didimo sx nella norma. carica epididimo dolente alla palpazione. Ecografia scrutale NDP". mi consigliava levoxacin 500 mg 1 cp al giorno per 15 giorni.
insieme a questo leggero fastidio, mi accorgevo di una disfunzione erettile, presente da circa 15/20 giorni.
Preciso che verso fine gennaio avevo sofferto di attacchi di emorroidi con piccoli sanguinamenti e a volte stitichezza.
preciso inoltre che il dottor Beretta (Urologo) mi ha risposto dicendo di rivolgermi ad un andrologo.
le mie domande sono queste:
sono collegati i due fenomeni (emorroidi e disfunzione)?
potrei conoscere le probabili cause di queste disfunzioni?
ci sono cure per curare queste disfunzioni?
GRAZIE

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
una puntualizzazione il dr. giorvanni Beretta, s4e guarda è referentte d' area in urologia ed andrologia e la sua risposta diceva di ruivolgersi da vivo non per via telematica.
http://www.medicitalia.it/02it/consulto.asp?idpost=132709
altro non c' è da ggiungere.