Utente 123XXX
Gentilissimo Medico, circa 15 mesi fa mi diagnosticarono, nel corso dei mesi, un ernia inguinale, poi divenuta bilaterale. In questo periodo ho avuto difficolta' erettili, non compiute e anche per diversi giorni assenti. Da controlli eseguiti, tutto e' nella norma. Ora vi chiedo una delucidazione: com'è che dopo il primo intervento di ernioplastica diretta, su pregressa indiretta, al 5 giorno dall'intervento, sono ricomparse erezioni complete e protratte, eiaculazioni migliori, come se avessi 20 anni? Che correlazione hanno queste patologie sul funzionamento dell'organo maschile riproduttivo? Grazie antipatamente per la Vs attenzione

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,la disfunzione erettile puo' verificarsi aldila' della presenza o meno di ernie inguinali mono o bilaterali.Si abitui alla eventualita' di incorrere in nuovi episodi cui possono incorrere tutti gli uomini,sempre che la diagnosi
andrologica sia favorevole.Ne parli con il Suo medico e contatti uno specialista.Cordialita'.