Utente 148XXX
Da qualche anno ho sotto controllo dalla mia dermatologa, un nevo di sutton presentatosi sulla testa e con sopra una frezza di capelli bianchi. da qualche periodo il nevo ha subito un'involuzione (ossia ha modificato il colore schiarendosi, e rimpicciolendo la sua forma). La mia dermatologa mi ha consigliato l'asportazione, ma al momento della visita dal chirurgo, quest'ultimo ha deciso di non asportarlo, ma solo di tenerlo sotto controllo. ora mi trovo veramente in alto mare, cosa devo fare? quale consiglio è meglio seguire? grazie in anticipo a quanti mi risponderanno.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Non è necessario asportare i nevi a meno che lo specialista non sospetti un melanoma: questa è la sola realtà attualmente condivisa dalla letteratura internazionale. Ovviamente se lo specialista ha dei dubbi, molto meglio asportare un elemento, visto che è una cosa semplicissima, piuttosto che tergiversare in inutili controlli. Non hanno senso. Pertanto:
- se lo specialista ha sospettato una anomalia del suo nevo è giusto le abbia suggerito l'exeresi, viceversa si tratterebbe di una inutile manovra.
- se il dermochirurgo non è d'accordo non lo deve essere e basta, scrivendo in un referto il suo punto di vista. Non è coerente proporre "controlli" perché si controllano le cose che non vanno bene. Ma se non vanno bene - ripeto - si fa prima ad asportarle.
A disposizione per chiarimenti, cordiali saluti