Utente 109XXX
Egregio dottore,
la ringrazio fin d'ora per il tempo dedicatomi, sperando di aver scelto la "specialità" corretta.
Come può leggere dall'oggetto le scrivo per delle informazioni in merito alle disfunzioni dell'A.T.M. .
Le faccio una brevissima premessa: ho passato un periodo di grande stress (confermato in qualche modo dai tipici sintomi di colon irritabile di cui soffro nei periodi di maggiore ansia).
A seguito di questo periodo (in concomitanza con la rapida scomparsa di mio nonno) e da circa 3 settimane ho iniziato ad avere alcuni sintomi, questi: tutto è iniziato con una sensazione di pressione alla tempia destra, risoltosi nell'arco di un paio di giorni; sensazione direi "intermittente" nel senso che non era continuativa, nè oppressiva. Sono seguiti degli acufeni di tipo pulsante (più frequenti all'orecchio destro, ma presenti anche al sinistro). Nel corso dei giorni gli acufeni sono scomparsi ed è comparso il sintomo (per me principale perchè continua ancora oggi) ovvero la sensazione di orecchio tappato e talvolta di dolorini all'interno delle orecchie. Aggiungo che tutte le sensazioni fino a qui descrittele sono state presenti in entrambe le orecchie con maggiore presenza a quella destra. Preoccupata mi sono recata da una OLR la quale attraverso la otoscopia (credo fosse l'otoscopia visto che mi ha inserito una sondina nelle orecchie) mi ha detto, anche vedendomi parlare, di avere una disfunzione dell'A.T.M. (lei dice una lussazione, come se la mascella mi "partisse" mentre parlo) e che tutti i miei sintomi erano esattamente correlati a quella patologia. Peraltro disfunzione più marcata a destra (laddove i miei sintomi sono sempre stati più "forti" rispetto alla sx).
Ora, sapevo di avere un qualche problema di malocclusione, ma nn ho mai sofferto di questo genere di problemi.

Sono ipocondriaca e tutto mi porta a pensare alle malattie più gravi, nella fattispecie tumori cerebrali.

Le chiedo se secondo lei i sintomi da me lamentati possono effettivamente essere correlati a una disfunzione dell'A.T.M. . Consideri che oltre a quelli sopra riportati ho avuto anche dolori ai nervi pericranici, al collo (tipo torcicollo leggero). In ogni modo se apro e chiudo la bocca -e questo da sempre- sento CROC CROC (a dx).


La ringrazio nuovamente per il consulto.
[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Foderaro
24% attività
8% attualità
0% socialità
CATANZARO (CZ)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
gentile paziente con una serie di indagini radiografiche il suo dentista potrà stabilire se si tratta di male occlusione o di altra natura ,consideri comunque che stati di stress e periodi particolari dove la vita non scorre tranquilla e la notte non è rilassante portano ad un meccanismo di occlusione forzata e di conseguenza interessamento di alcuni muscoli che possono provocare i sintomi da lei descritti , con un consulto dal suo dentista sicuramente risolverà il problema .Cordiali saluti dal dr Foderaro G.
[#2] dopo  
Dr. Andrea Gizdulich
24% attività
0% attualità
12% socialità
FIRENZE (FI)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
la sensazione di orecchio tappato in genere è dovuta a cattiva areazione della parte interna dell'orecchio normalmente areata durante la deglutizione (compensazione). Sopratutto se associto ad altri sintomi consiglio una visita gnatologica per risolvere un sinotmo solo fastidioso e di per sè poco preoccupenate
[#3] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi
52% attività
20% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2006
Gentile utente, la Sua ipocondria certo non aiuta nella soluzione del dolore. Per quello che riguarda il click provi a leggere http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=81910. Ma si tranquillizzi i sintomi che Lei descrive sono riferibili solo a disturbi dell'articolazione temporomandibolare