Utente 829XXX
scrivo per conto di mio padre 78enne che ha eseguito di recente degli esami su prescrizione del medico di base perchè accusava dolri di schiena.

risultati esami
valori anormali:
paratormone 173 pg/ml (normale da 17.3 a 72.9)
protrombina tempo 15.3 sec. (normale da 11.5 a 14.5)

i seguenti nella norma: calcio (siero), fosfatasi alcalina, potassio (siero), creatinina (siero), glicemia, ferritina, tsh

cosa potrebbe indicare in questo caso il livello alto del paratormone? potrebbe essere indice di rischio per la tiroide? consiglia ulteriori esami e/o cure?
cordialmente
[#1] dopo  
Dr. Paola Mossa
28% attività +28
0% attualità +0
12% socialità +12
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Direi che dovrebbe fare una consulenza endocrinologica per impostare i restanti esami necessari. Il paratormone è secreto dalle paratiroidi, piccole ghiandole poste vicino alla tiroide. In realtà con la tiroide non c'entrano niente, ma il paratormone è invece importante per le ossa. Sicuramente una ecografia del collo per valutare la presenza di noduli che potrebbero essere delle paratiroidi un pò ingrossate andrà eseguita, anche se il valore di paratormone non è tanto alto.Anche una densitometria ossea fornisce delle utili informazioni, è possibile che vi sia un osteoporosi alla base.L'altro parametro importante da valutare è la funzionalità dei reni.
In ogni caso i valori di paratormone lievemente al di sopra di norma orientano in via preliminare verso una situazione abbastanza tranquilla.