Utente 135XXX
Salve a tutti,sono un ragazzo di 20 anni,e da un po di tempo ho problemi di erezione,ad esempio mi sono accorto che la notte non ho piu' erezioni,ora forse e come ci penso.Comunque la cosa che mi fa riflettere e che fino ai primi di gennaio tutto andava a meraviglia,dalla metà ho iniziato ad avere questi problemi,ad esempio con la mia ragazza il pene va in erezione ma non piu' di tanto,e poi ho paura che ho problemi alla prostata,perchè non si spiega una cosa del genere....non so voi cosa mi consigliate di andare dal mio medico di famiglia e di farmi fare un certificato per andare ad un andrologo in ospedale?fatemi sapere...ciao e grazie anticipatamente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
a 23 anni la prima cosa che si pensa è il problema psicogeno (lasci stare le erezioni notturne), ma anche problemi ormonali e raramente circolatori non vanno scarttai. Una visita da collega è necessaria.
[#2] dopo  
Utente 135XXX

Iscritto dal 2009
quindi le cosa mi consiglia?vado dal mio medico di famiglia e mi faccio fare un impegnativa e vado in ospedale?ma secondo lei che problema può essere un problema anche di prostata o qualcosaltro?
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Vada da medico di famiglia e ci faccia chiaccherata, poi si faccia fare impegnativa e pronoti visita da andrologo. Anche la prostata potrebbe avere responsabilità, ma dubito. Non parla di bruciori o roba del genere.
[#4] dopo  
Utente 135XXX

Iscritto dal 2009
no di bruciori no,è solo questo il problema...però vorrei sapere la peggior cosa è una fuga venosa giusto?se fosse cosi non dovrebbe andare inerezione giusto?invece il problema che il pene va in erezione poi si abbassa molto velocemente....non so ho 20 anni,voi cosa ne pensate?è una cosa che può essere grave??ad urinare riesco anche ad eiaculare....solo che ho questo problema di erezione e non riesco a tenerlo in erezione e diventa piccolo...
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
La fuga venosa è un siontomo di patologie posttraumatiche, ormonali, arteriose, metaboliche, o da peyronie. Chiunque diagnostichi una fuga venosa senza specificare la causa che la ha prodotto non è un andrologo. trwasnquillo e non si faccia viaggi mentali.
[#6] dopo  
Utente 135XXX

Iscritto dal 2009
ma la cosa che mi fa riflettere,e che fino a gennaio io avevo un erezione da paura ed ho fatto sempre tutto precisamente e senza problemi....e non so ora ho un po paura perchè mi è successo questo calo,prima mi alzavo sempre con il pene dritto.e pioi tengo a sottolineare che da un anno a questa parte lavoro di notte,quindi dormo la mattina dalle 7,non so se questo può inffluire,le erezione mentre dormo non le sento come prima fatemi sapere se è preoccupante..