Utente 146XXX
Buongiorno.
Mi rialaccio ad un mio post di qualche giorno fa.

A seguito di consulto con Andrologo, ho iniziato domenica una cura di Andriol, 2 cp al giorno. La cura è prescritta per calo libido e DE, imputandola ad un basso valore di testosterone libero.

I miei valori ormonali di riferimento sono :
Testosterone totale : 4.86 (vn 1.8-7.8)
Testosterone libero : 12.08 (vn 13-40)
PSA : 0.98 (vn 0-4)
Prolattina : 5.78 (vn 3-17)
17 beta estr. : 22 (vn 0-47)
LH : 1.9 (vn 1.7-8.6)
FSH : 3.1 (vn 1.5-18)

Ecografia a corpi cavernosi e arterie peniene non ha riscontrato problemi anatomici.

Sono al quarto giorno intero di cura e non ho notato nessun effetto positivo sulla libido, e, di conseguenza, sulla DE.
E' troppo presto ?

Grazie per la cortese attenzione, e saluti cordiali.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro lettore ,

certo, dopo 4 giorni difficilmente si hanno risultati, anche se il problema ha esclusivamente una causa di natura ormonale.

Tenga comunque sempre presente che, in presenza di queste problematiche, spesso sono copresenti anche cause di natura psicologica.

Continui la terapia e se non ci sono miglioramenti poi deve riconsultare in diretta il suo andrologo.

Se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche gli articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agli indirizzi:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=76066

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=22450.

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 146XXX

Iscritto dal 2010
Grazie molte per la sua cortese e celere risposta.
Attenderò ancora qualche giorno e poi, se perdura l'assenza di risultati, ricontatterò l'andrologo.

Il mio medico curante, informato della cura, me l'ha sconsigliata alla luce dei valori sopra riportati. In un post precedente lo stesso dott. Izzo era perplesso della cura a causa della scarsa attendibilità del dosaggio del testosterone libero (unico dato fuori norma).

Di sicuro c'è una copresenza di cause psicogene.

Cordialità.
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

ci tenga comunque aggiornati sull'evoluzione della sua situazione clinica, se lo desidera.

Ancora un cordiale saluto.